menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia a Zero Branco: ristoratore di Spinea annuncia il suo suicidio su Facebook

E' morto a 51 anni Marco Favaro, titolare della "Pizzeria Al Settimo Cielo" in via Noalese nel paese trevigiano. Non ha retto alla perdita della moglie. Abitava a Favaro Veneto

ZERO BRANCO "Addio...non ce la faccio più". Con queste parole, lasciate come ultimo saluto sulla sua bacheca di Facebook, il 51enne Marco Favaro ha salutato i suoi tanti amici e poi, una volta giunto sul posto di lavoro, ha deciso di spararsi. E' successo nel tardo pomeriggio di mercoledì, verso le 17, in via Noalese presso la nota "Pizzeria Al 7 Cielo" di cui l'uomo era titolare.

Un gesto forse meditato a lungo e arrivato al culmine di una situazione depressiva che il 51enne stava ormai affrontando da tempo a causa della scomparsa, lo scorso anno, della 46enne moglie Morena Voltan, cui era molto legato. Una vicenda che aveva scosso nel profondo lui e i loro due figli, ma nessuno trai chi lo conosceva avrebbe mai pensato che Marco potesse arrivare ad un ultimo gesto come questo. Centinaia però i commenti al post che si sono subito rincorsi su Facebook e decine le persone che hanno in tutti i modi cercato di contattare il 51enne al telefono o che si sono presentati presso la sua abitazione sperando di poterlo fermare prima del dramma.

Purtroppo però, verso le 18.30, una chiamata ai carabinieri annunciava il ritrovamento del corpo dell'imprenditore all'esterno della sua attività su via Noalese a Zero Branco. Inizialmente scambiato per un malore improvviso, all'arrivo dell'ambulanza del Suem118 si è però capito che si trattava di un suicidio e per i medici non c'è stato altro da fare se non dichiararne il decesso. La notizia della morte si è poi diffusa velocemente sui social network e sono stati moltissimi i messaggi di cordoglio che sono arrivati alla famiglia, soprattutto per il suo bimbo di 14 anni e la figlia di 6, ora rimasti senza genitori. "Purtroppo Marco ha voluto raggiungere la Morena. Ti voglio bene" scrive Michela, "Hai ucciso anche una grande parte del mio cuore....perché Marco, tesoro mio" scrive un altro utente, o ancora "Non ho parole mi dispiace tanto x i figli che non meritano tutto questo dolore ancora. Vi abbraccio forte e spero che da lassù vi proteggano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento