menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio a Martellago: 40enne non riesce a pagare il mutuo e si impicca

La tragedia venerdì notte verso l'una e mezza. L'uomo, F.P., faceva il muratore a chiamata, ma nell'ultimo periodo non riceveva proposte di lavoro. Ciò lo avrebbe portato alla depressione

Il lavoro che non arriva e la preoccupazione di non riuscire a far fronte alle rate del mutuo. Queste probabilmente le ragioni principali che hanno portato F.P., 40enne residente a Martellago, alla decisione di impiccarsi con un cavo elettrico nella sua abitazione, in cui viveva da solo.

L'allarme è stato lanciato verso l'una e mezza di stanotte da un amico della fidanzata, con cui ci sarebbero stati degli screzi recenti. La donna aveva ricevuto un sms "poco rassicurante" da parte del compagno e aveva chiesto a una persona di fiducia di andare a controllare la situazione. Poi la scoperta del corpo.


Il 40enne, originario di Zelarino, dove vivono ancora i suoi genitori, faceva il muratore a chiamata. Ma da un po' di tempo non riceveva più richieste di lavoro. Ciò lo avrebbe portato a uno stato di depressione, anche se chi gli stava accanto non si sarebbe accorto della prostrazione in cui era piombato. La vittima avrebbe lasciato un breve messaggio in cui esprimerebbe la volontà di lasciare i propri averi alla fidanzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento