menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio a Oriago, artigiano orafo si impicca nel suo capanno di casa

La tragedia è stata scoperta lunedì mattina dalla compagna e dal padre di lei. Inutili i soccorsi. In tasca un biglietto di scuse ai propri famigliari

Una crisi personale che alla fine è sfociata in tragedia. Un artigiano orafo di 52 anni, come riportano i quotidiani locali, è stato trovato senza vita impiccato in un capanno degli attrezzi di una abitazione di Oriago di Mira dalla compagna e dal padre di lei. La vittima, che a quanto pare negli ultimi tempi aveva ceduto l'attività che deteneva non per problemi economici, o almeno non soprattutto per quelli, in tasca ha lasciato un messaggio di scuse per i familiari.

La tragica scoperta quando la compagna e suo padre sono entrati nel capanno alla ricerca di qualche arnese. Si sono trovati davanti il corpo ormai senza vita dell'artigiano. Inutili i disperati tentativi di soccorso. Sul posto per ricostruire la dinamica dell'accaduto i carabinieri della Tenenza di Mira, che escluderebbero motivi economici alla base del gesto estremo. Da alcuni anni il 52enne era alle prese con alcuni problemi che inevitabilmente avevano influito anche sul suo laboratorio. Al punto da chiedere aiuto anche a degli specialisti. Nonostante i tentativi di uscire dal buco nero, però, la decisione di farla finita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento