menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Suicidio a Venezia, si toglie la vita a seguito di una delusione d'amore

Una 20enne è stata ritrovata martedì dalla madre, impiccata in casa. Depressa, non era ancora riuscita a digerire la fine di una relazione

Non aveva ancora digerito la fine della sua storia d'amore, e ha deciso di farla finita. Come riportano i quotidiani locali, martedì una 20enne di Venezia è stata trovata ormai senza vita, impiccata ad una corda fissata alle scale di casa, in zona Arsenale. A ritrovarne il corpo inerme è stata la madre, dopo essere rientrata da lavoro.

Già nel pomeriggio si avvertivano i primi segnali di instabilità, quando aveva chiamato un'amica per parlare della sua incapacità di andare avanti e del profondo desiderio di farla finita. Si trattava di discorsi che era solita ripetere, delle idee dalle quali puntualmente l'amica cercava di dissuaderla. Non stavolta. La telefonata si interrompe improvvisamente, prova a richiamarla più volte, ma non risponde più. Poi il tragico epilogo.

Nel corso dell'ultimo anno la depressione era stata una compagna di vita per la giovane, causata da una delusione sentimentale che non riusciva proprio a spiegarsi. Aveva provato a reagire con l'aiuto degli psicologi e dei familiari, ma già in una prima occasione aveva tentato il gesto estremo, ingerendo una grande quantità di barbiturici. Quella volta l'intervento dei sanitari era riuscito a salvarle, in extremis, la vita. Giunti sul posto insieme a una volante della polizia, gli operatori del Suem non hanno potuto fare altro che constatare la morte per soffocamento della ragazza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento