"Sulle tracce di Mozart, l’università Mozarteum di Salisburgo arriva a Venezia"

Concerto venerdì 1 settembre ore 18 al Conservatorio B. Marcello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo: "Nella sua vita breve vita Mozart passò moltissimo tempo viaggiando. Si recò in dieci paesi che oggi sono Belgio, Germania, Inghilterra, Francia, Italia, Paesi Bassi, Austria, Svizzera, Slovacchia e Repubblica Ceca, toccando più di 200 luoghi e città, un record per l’epoca pensando alla lentezza dei mezzi di trasporto. I viaggi gli trasmisero esperienze indimenticabili, e lo formano. Il suo destino di compositore sarebbe stato sicuramente molto diverso senza queste numerose esperienze. Per il viaggiatore del XVIII° secolo l'Italia era sinonimo di sole, ricchezza di colori, giardini rigogliosi, profumi inebrianti, corti principesche, feste sontuose, architettura, musica e pittura opera d'artisti famosi e Mozart visitò complessivamente 51 città tra cui Venezia dove rimase poco più di un mese tra febbraio e marzo del 1771. Mozart ways è il progetto nato dallo studio degli itinerari di Mozart, primo grande viaggiatore musicale europeo inteso in modo innovativo e dinamico. Mozart ways farà tappa a Venezia venerdì 1 settembre alle ore 18 nella sala concerti del Conservatorio B. Marcello. L’ Orchestra Giovanile Europea composta da studenti della prestigiosa Università Mozarteum di Salisburgo, della Hochschule Für Musik Würzburg e della Scuola di Musica di Fiesole eseguirà musiche di Vivaldi, Händel, Pergolesi, Haydn, Mozart, Bruckner, Rheinberger, Mahler, Trientbacher. L’intero progetto è sostenuto, tra gli altri, dalla Comunità Europea. L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento posti. Per informazioni: www.conservatoriovenezia.net Tel. +39 041 522 5604".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento