rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Tagli agli assegni per i disabili, adesso la Regione medita un passo indietro

La quinta commissione del Consiglio veneto propone di sospendere la decisione sugli extra-Lea. L'assessore al Sociale Sernagiotto ai direttori delle Ulss venete: "Rimanete in attesa di istruzioni"

Novità importanti in materia di welfare e per le prestazioni extra-Lea. Gli assegni di cura e assistenza saranno reintegrati se verrà accolta la richiesta di sospensione della delibera di Giunta che prevedeva alcuni tagli. L’assessore regionale ai Servizi sociali, Remo Sernagiotto, ha scritto ai direttori generali e ai direttori sociali delle Ullss del Veneto chiedendo di dare continuità alla realizzazione dei progetti individuali di vita indipendente, di aiuto personale e di promozione dell’autonomia personale delle persone con disabilità per il periodo relativo al primo trimestre 2013.

Tali progetti infatti, essendo prestazioni extra-Lea (cioè al di fuori di quelle comprese tra i livelli essenziali di assistenza), erano state sospese da uno specifico provvedimento su “Assegnazione provvisoria alle aziende sanitarie delle risorse finanziarie per l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza”. Proprio per questa decisione i sindacati dei pensionati avevano giurato guerra alla Giunta Zaia, chiedendo che venissero ripristinati tutti gli assegni di cura.

La lettera alle Ullss chiede ai responsabili generali e sociali di rimanere, al proposito, in attesa di ulteriori indicazioni da parte della Giunta regionale “tenuto conto  - sottolinea Sernagiotto - della richiesta avanzata dalla quinta commissione del Consiglio regionale, d’intesa con l’assessore alla Sanità, Luca Coletto, di sospendere la deliberazione stessa per quegli aspetti specifici in modo da non mettere in difficoltà le persone con disabilità grave e le loro famiglie”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli agli assegni per i disabili, adesso la Regione medita un passo indietro

VeneziaToday è in caricamento