rotate-mobile
Cronaca San Donà di Piave

Primi tagli alla Asl 10 per il direttore: niente più auto blu, si viaggia in Panda

Da Asolo alla guida dell'azienda sanitaria del Veneto Orientale: Carlo Bramezza decide di dare il buon esempio e si taglia un privilegio: "Ma ora tocca all'assenteismo dei dipendenti"

I tagli all'Asl 10 partono dall'alto, anche se "solo" dall'auto blu del direttore. A destare interesse è il fatto che è stato proprio il manager a decidere: niente più Audi A4, andrà bene anche la Fiat Panda aziendale. Carlo Bramezza, il nuovo direttore dell'Asl 10 del Veneto Orientale, porta in dote la sua esperienza nella gestione di case di riposo a San Donà. Un passato da uomo di legge in uno studio notarile nella Marca dopo la laurea in giurisprudenza, poi la carriera da manager tra pubblico e privato. Il presidente del Veneto, Luca Zaia, è sembrato poche volte così sicuro nel scegliere i dirigenti della Regione.

Lui Bramezza l'ha voluto fortemente, forse perchè sapeva come poteva riportare in ordine i conti dell'azienda sanitaria. Da Asolo il nuovo manager per il Veneziano si è presentato lasciando in garage la berlina tedesca per mettersi al volante dell'ultimo successo di Torino. Ma dopo aver tagliato un proprio privilegio  toccherà al personale: "troppo assenteismo", avrebbe detto. Poi si proseguirà con l'esamina dei bilanci, ormai un mantra per qualsiasi dirigente dell'epoca Monti, l'abbattimento dei tempi delle liste di attesa e l'appoggio alle politiche sociali del territorio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primi tagli alla Asl 10 per il direttore: niente più auto blu, si viaggia in Panda

VeneziaToday è in caricamento