Cronaca

Lunghe code e traffico: Passante e tangenziale di Mestre intasati

Sabato di colonne, soprattutto in direzione di Trieste. Circolazione deviata in alcuni punti per alleggerire le carreggiate otturate

Il serpentone di auto sulla A4 Venezia-Trieste si è formato a metà della mattinata di sabato, in direzione di Trieste, ed è rimasto pressochè inalterato fino alle 18 del pomeriggio, quando persistevano ancora code a tratti fra San Donà di Piave e San Giorgio di Nogaro e 4 chilometri, in uscita, alla barriera di Trieste Lisert. Solo a quell’ora, infatti, i flussi in arrivo dal Passante di Mestre si sono fatti meno intensi e hanno consentito un lento decongestionamento dell’asse autostradale.

DEVIAZIONI. Non si è trattato, se non in alcuni momenti, di colonne ferme, ma di un avanzamento lento intervallato da frequenti fermate. Autovie Venete, di concerto con Cav, la società che gestisce il Passante di Mestre, ha attivato il reindirizzamento del traffico in  più occasioni: dalle 7.30 alle 8.40 del mattino e dalle 15 alle 15.40 del pomeriggio, dirottando i veicoli lungo la A27/A28 per poi farli rientrare in A4 all’altezza di Portogruaro. Deviazioni anche sulla tangenziale di Mestre, dove, poco prima dello svincolo per Marcon, le auto dirette a Trieste sono state dirottate sulla A27 o verso l'aeroporto.

WEEKEND DI FUOCO. Previsioni pienamente rispettate, quindi, in questo secondo weekend di agosto, tradizionalmente quello a maggior concentrazione di traffico, con flussi di transito elevatissimi. Tutta la settimana, per la verità, è stata ad alta intensità di traffico sia leggero sia pesante (i mezzi pesanti di massa superiore alle 7 tonnellate e mezzo non potevano circolare dalle 14 alle 22 di venerdì 8 agosto e dalle 7 del mattino alle 22 di sabato 9 agosto) ma è dalla serata di giovedì che l’incremento si è fatto sentire maggiormente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunghe code e traffico: Passante e tangenziale di Mestre intasati

VeneziaToday è in caricamento