menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sindacati e dirigenti Versalis al tavolo, lo sciopero s'ammorbidisce

Martedì mattina incontro in prefettura a Ca' Corner. I rappresentanti dei lavoratori: "Faccia a faccia soddisfacente, Cuttaia dalla nostra parte"

Lo sciopero al Petrolchimico previsto per mercoledì si "ammorbidisce", dopo che in Prefettura il giorno precedente c'è stato un tavolo attorno al quale i sindacati si sono seduti per esporre il proprio punto di vista (unitario) al titolare di Ca' Corner, Domenico Cuttaia. La lotta, però, continua. L'incontro  è stato definito "molto soddisfacente" dai rappresentanti dei lavoratori, che quindi hanno deciso di ammorbidire le forme della protesta contro la possibile vendita di Versalis: "Sottolineaiamo il grande ruolo svolto dalla prefettura - dichiarano in una nota unitaria Cgil, Cisl e Uil - che è stata capace e determinante di ricondurre le parti al giusto e corretto rapporto di relazioni sindacali che ci dovrebbe essere in momenti così difficili". Mercoledì dunque sono previste due ore di "minimo tecnico consuetudinario" nelle sezioni CR1-3, CR20-23, Logistica e SA1 dalle 14 alle 16. "Effettueremo inoltre due ore di sciopero con i giornalieri e due ore di assemblea complessivamente dalle 7.45 alle ore 11.45 - concludono i sindacati - Ci sarà un presidio nelle portinerie 9, 1, 3, Sapio. Il volantinaggio inizierà alle 6".


Un vertice definito "lungo e sofferto" dai sindacati, dopo la decisione in extremis di Versalis di presentarsi alle trattative. "Il fondo americano interessato alle quote Versalis non intende investire sul green - hanno attaccato i rappresentanti dei lavoratori - ma punta a sfruttare al massimo le potenzialità degli impianti esistenti, cogliendo la convenienza del basso prezzo del petrolio. I sindacati dichiarano guerra a Venezia. C'è un primo blocco della portineria ma si punta a continuare ininterrottamente portando gli impianti al minimo tecnico. Una condizione niente affatto osteggiata dal prefetto, che dimostra comprensione di fronte ai timori e le rivendicazioni operaie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento