Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Mestre Centro

Contro le polveri sottili, a Mestre il primo servizio di taxi condiviso e sostenibile

Mvmant è l'applicazione che permetterà di fruire del servizio innovativo. Sarà gestito da Radiotaxi Venezia Mestre, e sarà attivo a partire da lunedì prossimo

Passi avanti nella mobilità sostenibile. Prenderà il via lunedì prossimo in anteprima mondiale a Mestre la sperimentazione del primo servizio di taxi "on demand", grazie a Mvmant, un'app tecnologica, che promuove la mobilità condivisa. A gestire il servizio sarà la cooperativa artigiana Radiotaxi Venezia Mestre, in partnership con Edisonweb, sociaetà catanese che ha ideato e sviluppato l'applicazione e la relativa piattaforma di gestione.

I vantaggi. Accanto a una significativa riduzione dei costi per l’utente, che potrà prenotare il servizio comodamente tramite il proprio smartphone, notevoli sono anche i benefici attesi per la collettività, a partire da una minore congestione del traffico e un minor inquinamento. In questo modo, secondo gli sviluppatori dell'app, si potrebbe ridurre il problema annoso delle polvere sottili. Non si tratta certo della soluzione a tutte le criticità, ma è pur sempre un passo avanti per ridurre il numero di veicoli che circolano per le strade.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro le polveri sottili, a Mestre il primo servizio di taxi condiviso e sostenibile

VeneziaToday è in caricamento