menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abbracci e furti ai più anziani, identificata una 22enne

La ladra, romena senza fissa dimora, agiva con 2 complici nel Portogruarese. È stata denunciata dai carabinieri di San Stino di Livenza

Una vera e propria professionista della tecnica dell'abbraccio. Le ultime due vittime comprovate sono state un 80enne di San Stino di Livenza, derubato lo scorso 6 luglio, e un 71enne di Annone Veneto il giorno prima. Il modo di operare è quello consolidato: la delinquente si avvicina alla vittima di turno, solitamente anziana, con la scusa di chiedere informazioni banali; poi, come segno di ringraziamento, la abbraccia, sfilando nel frattempo un orologio, un bracciale o qualsiasi altro oggetto di valore. È così che una giovane 22enne romena, senza fissa dimora, è stata identificata dai carabinieri della stazione di Santo Stino di Livenza e denunciata all'autorità giudiziaria.

Come ricostruito dai militari dell'Arma, la ragazza agiva con due complici (un uomo e una donna), uno dei quali la aspettava in auto pronto a recuperarla e sgommare via una volta messo a segno il colpo. Il gruppetto di malviventi si sarebbe reso responsabile a più riprese di questo tipo di furti, e altri 5 episodi analoghi sono stati associati alla banda: il 13 giugno un furto ai danni di un 71enne a Portogruaro, il 14 giugno a un 51enne di Bibione e il 29 a una 90enne di Portogruaro. Sempre nella città sul Lemene è caduto vittima del tranello un 86enne (lo scorso 8 luglio) e a Caorle un 71enne (9 luglio).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento