rotate-mobile
Cronaca Sant'Elena

Sant'Elena, campeggio abusivo al parco giochi tra le giostrine per i bambini

Non finiscono gli episodi di degrado a Venezia, questa volta tocca all'isola. La foto è stata scattata da un residente. I cittadini chiedono maggior sicurezza e pulizia

Sant'Elena si trasforma in un campeggio abusivo. A segnalare il degrado del piccolo parco giochi dell'isola di Venezia è stato un residente del posto, che di prima mattina, nella giornata di martedì, si è trovato di fronte ad un dormitorio a cielo aperto, dislocato tra le giostrine destinate ai bambini: tra sacchi a pelo, amache e borsoni, un gruppo di uomini ha trascorso la notte, svegliandosi con i primi rumori mattutini.

CAMPEGGIO A SANT'ELENA

«Hanno provveduto alla toeletta mattutina e a fare pipì e tutto il resto sulle siepi - ha spiegato una cittadina sulla pagina facebook Venezia non è Disneyland"».  Quello che chiedono i residenti è un segnale dall'Amministrazione comunale, affinché possa intervenire per ripristinare sicurezza ed igiene sull'isola.

Un altro episodio di degrado in laguna, quindi, che si aggiunge alla lunga sfilza dell'estate, nella quale non c'è stata pace per il decoro, tra tuffi e bagni in canale, pic-nic imporvvisati in piazza e turisti in costume per calli e campi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Elena, campeggio abusivo al parco giochi tra le giostrine per i bambini

VeneziaToday è in caricamento