menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerca di fermare i ladri in fuga, viene minacciato con una mannaia

Volevano entrargli in casa ma sono stati allontanati dai cani. Il proprietario ha però tentato di bloccarli per consentire l'arrivo dei carabinieri del 112

Messi in fuga da un allarme, si trovano la strada bloccata dal padrone di casa e, pur di riuscire ad evitare l'arresto, finiscono per minacciarlo con una grossa mannaia. È successo a Martellago, lunedì sera, poco dopo le 22 e, come racconta il Gazzettino, le cose sarebbero potute finire molto peggio se solo i ladri che hanno preso d'assalto una villetta in via Ca' Nove avessero deciso di passare dalle parole ai fatti. A salvare il coraggioso proprietario, con ogni probabilità, solo la consapevolezza dei banditi di avere i minuti contati.

ASSALTO IN CASA – I tre criminali avevano cercato di introdursi nell'abitazione privata passando dal retro, dove a proteggere la proprietà non ci sono altro che campi: scavalcata la recinzione, però, i malviventi si sono trovati di fronte ai cani, che hanno abbaiato e messo in allarme i residenti. I ladri hanno intuito di aver fatto un passo falso e hanno subito fatto dietrofront, superando di nuovo il recinto, saltando il fosso e ripiegando verso una Ford scura parcheggiata a meno di 300 metri di distanza. Il padrone di casa, che ha assistito alla fuga dei delinquenti mentre chiamava i carabinieri, ha deciso quindi di inseguirli e di bloccarli, per evitare che riuscissero a farla franca: li ha raggiunti all'auto e si è parato di fronte al cofano, cercando di guadagnare tempo per i militari dell'Arma in arrivo. Uno dei criminali ha capito che le cose si stavano mettendo male, è balzato fuori dall'auto e, brandendo una larga mannaia sotto il mento del padrone di casa, l'ha guardato negli occhi e gli ha intimato: “togliti di mezzo, o ti ammazziamo”. Scosso, l'uomo non ha potuto fare altro che lasciare la via libera per la fuga dei ladri, che sono riusciti così ad evitare le manette dei carabinieri, arrivati sul posto una manciata di minuti dopo. Le ricerche delle forze dell'ordine sono comunque proseguite per tutta a notte, senza però alcun risultato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento