menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Donà: bloccato dai vigili, punta l'auto verso il canale e tenta di gettarsi col figlio

E' successo verso le 17 in via Formighé nella città del Piave. Un uomo è stato fermato contromano e con il veicolo sequestrato. Un agente ha tolto le chiavi dal quadro in extremis

Cosa volesse effettivamente combinare lo si capirà al termine degli accertamenti. Non fosse per la prontezza di un agente di polizia locale di San Donà chissà come sarebbe finita. Trambusto verso le 17 di sabato in via Formighé a San Donà di Piave, quando un uomo di 47 anni ha all'improvviso puntato l'auto verso il canale adiacente alla strada spaventando anche il figlio minorenne che aveva a bordo. L'agente è riuscito attraverso il finestrino a staccare le chiavi dal quadro del veicolo, che quindi si è fermato.

Voleva lasciarsi cadere nel corso d'acqua con il figlio? La posizione dell'uomo è al vaglio del magistrato. Fatto sta che in ogni caso in pochi secondi sono stati accertate diverse irregolarità nei suoi confronti: lo stop gli è stato intimato perché stava transitando lungo la strada contromano. I vigili l'hanno bloccato e lui subito avrebbe dato filo da torcere, consapevole che il veicolo era stato posto sotto sequestro e la patente gli era stata ritirata. Un controllo in database e si è capito che l'automobilista aveva anche precedenti per resistenza a pubblico ufficiale.

Insomma, le aveva tutte. Durante il controllo, però, l'apparente decisione di riaccendere il motore e tentare di lanciarsi verso il canale. L'attenzione degli uomini della Municipale è stata allertata dall'urlo del figlio a bordo, che d'istinto ha segnalato così la situazione di pericolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento