Cronaca

Tentata violenza sessuale a una ragazzina, un 68enne finito agli arresti domiciliari

I fatti nel maggio 2016 a Concordia Sagittaria. L'uomo è stato raggiunto dai carabinieri su ordine del giudice. Altro arresto a Caorle, dove un ventenne è finito in manette per spaccio

Nei giorni scorsi i carabinieri del Comando stazione di Portogruaro hanno arrestato B.I., 68enne residente a Concordia Sagittaria, perché ritenuto colpevole del reato di tentata violenza sessuale commesso nel mese di maggio 2016. L'uomo deve espiare una pena di 2 anni e 6 mesi in regime di arresti domiciliari. Secondo la ricostruzione dei fatti, si era avvicinato ad una ragazzina di 13 anni all'interno di un parco pubblico di Portogruaro tentando di adescarla con proposte sessuali. Il tentativo era stato sventato da alcuni amici della minorenne. Il provvedimento restrittivo è stato decretato dal tribunale di Pordenone. I carabinieri hanno tenuto l'uomo sotto controllo e, dando esecuzione all’ordine della magistratura, lo hanno prima condotto alla sede della caserma e quindi, dopo le formalità di rito, al suo domicilio per l'espiazione della detenzione.

Braccialetto elettronico per un pusher

Altra operazione è stata condotta dai carabinieri di Caorle, che hanno arrestato un 20enne brasiliano residente in paese sospettato dell'attività di spaccio, in particolare eroina e marijuana, fin dal giugno del 2017. In seguito alle indagini eseguite nei suoi confronti, per il giovane è stata stabilita dal Gip di Pordenone un'ordinanza applicativa di misura cautelare agli arresti domiciliari con controllo anche a distanza tramite braccialetto elettronico. I carabinieri, una volta rintracciato il pusher, hanno dato esecuzione all’ordine della magistratura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale a una ragazzina, un 68enne finito agli arresti domiciliari

VeneziaToday è in caricamento