menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia locale Venezia, archivio

Polizia locale Venezia, archivio

Una rapina e tentati furti, tre arresti nel fine settimana a Venezia

Due persone hanno trascorso la notte tra sabato e domenica nella camera di sicurezza del comando generale della polizia locale, mentre una terza è stata portata direttamente in carcere

Due tentativi di furto e una rapina: altre tre persone sono state arrestate nel fine settimana appena trascorso a Venezia, grazie all'attività della polizia locale.

I furti

Domenica, verso mezzogiorno, alcuni operatori in borghese del nucleo operativo hanno arrestato in Strada Nuova due uomini di 19 e 53 anni per tentato furto pluriaggravato in concorso. I due sono stati intercettati dalla squadra anti-borseggio mentre stavano tentando di avvicinarsi a diversi visitatori. In particolare, all'altezza di Santa Fosca, sono riusciti ad aprire la cerniera della borsa di un'anziana turista, che camminava lentamente sulla rampa del ponte, piazzandosi alle sue spalle. A quel punto sono intervenuti gli agenti della Municipale. La 71enne ha poi sporto denuncia-querela. Gli arrestati, gravati da numerosi precedenti di polizia, anche per reati contro il patrimonio, hanno passato la notte nella camera di sicurezza del Comando generale e lunedì mattina sono stati condotti davanti al giudice.

La rapina

Un'altra persona è stata arrestata per rapina a mano armata il giorno prima, sabato 29 giugno, verso le ore 14.30, a Piazzale Roma: l'uomo, 45 anni, è entrato al “Pullman Bar” in evidente stato di alterazione psico-fisica, brandendo un coltello contro il cassiere. Un agente della sezione di Piazzale Roma, che si trovava nei pressi per sovrintendere alla viabilità, richiamato dagli avventori del locale è intervenuto intimando di buttare a terra il coltello e arrestando il rapinatore. Dalla perquisizione è emerso che l'uomo era in possesso di psicofarmaci: dato che i successivi accertamenti clinici hanno certificato che risultava compatibile con la detenzione in carcere, è stato trasferito direttamente alla casa circondariale di Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento