menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentato furto all'ecocentro di Marcon: un ladro arrestato, due in fuga

Martedì, nella tarda serata, i carabinieri hanno sorpreso un gruppetto di criminali mentre cercavano di portare via materiali ed elettrodomestici in via Praello

Erano sgattaiolati oltre le recinzioni dell'ecocentro di Marcon e avevano cercato di portare via vecchi elettrodomestici e vario materiale di scarto, anche pericoloso, per rivenderlo chissà dove, ma sono stati sorpresi dai carabinieri di pattuglia: due di loro sono riusciti a fuggire, ma per il terzo criminale sono scattate subito le manette.

CON LE MANI NEL SACCO - Martedì sera i militari della stazione di Marcon hanno infatti tratto in arresto per furto aggravato commesso nell’ecocentro del posto un cittadino ivoriano, 27enne, sorpreso in flagrante insieme a due complici, che sono però riusciti a fuggire. Il gruppetto di ladri, dopo aver preso di mira la struttura comunale, ed in particolare il settore dove vengono stoccati gli elettrodomestici fuori uso, si è introdotto all’interno del piazzale, tagliando la recinzione, e ha iniziato ad accatastare vecchi elettrodomestici ed altri oggetti in attesa di smaltimento. L’attività dei tre è stata però notata dai carabinieri in servizio di pattugliamento; i militari sono entrati immediatamente in azione, sorprendendo i “soliti ignoti” con la merce a terra, in attesa di essere caricata a mano e portata chissà dove.

DELITTO E CASTIGO - Per l’ivoriano che stava agendo all’interno dei capannoni, non c’è stato il tempo di reagire, mentre per i due compari che attendevano all’esterno è iniziata una vera e propria “fuga per la libertà”, che ha avuto purtroppo successo grazie alla scarsa illuminazione della zona circostante, aperta campagna. Dopo le attività sul posto, che hanno permesso di rinvenire, oltre agli oggetti in uso per lo smontaggio dei manufatti, numerosi arnesi da scasso, l’uomo è stato condotto in caserma a Marcon e, al termine delle operazioni, dichiarato in arresto per furto e possesso ingiustificato di arnesi da scasso, con immediata misura cautelare in attesa del processo, su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento