menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fa per aprire la finestra, scopre che è stata scardinata: ladri in fuga a Maerne

Tentato furto in abitazione mercoledì pomeriggio: il fatto è stato scoperto al rientro a casa, fortunatamente i predoni se n'erano già andati a mani vuote. Carabinieri sul posto

Alcuni istanti di paura, poi la consapevolezza che il pericolo è passato. Succede in via Olmo a Maerne, dove i proprietari di una porzione di bifamiliare hanno avuto una brutta sopresa al loro rientro. Sono circa le 18 di mercoledì quando la coppia arriva a casa: inizialmente tutto sembra normale, ma la padrona salendo al primo piano si insospettisce notando che la tapparella del bagno è aperta. Prova a chiuderla, ma non ci riesce. È bloccata.

Arriva il marito, che prende in mano la maniglia per aprire la finestra e, inaspettatamente, se la vede cadere addosso. Scardinata. A quel punto i sospetti vengono confermati: degli intrusi avevano forzato l'infisso poco prima, nel tentativo di introdursi nell'abitazione e fare razzia di soldi e preziosi. Avevano anche rimesso la finestra nella posizione originale, in modo da non destare sospetti. Poi, disturbati forse dal rientro dei padroni di casa o da altri residenti di passaggio nei dintorni, avevano deciso di lasciar perdere e fuggire a mani vuote.

La ricostruzione viene confermata dai carabinieri intervenuti sul posto. Le impronte sono ancora fresche nel cortile, si scopre che i malviventi hanno fatto ingresso nella proprietà scavalcando la recinzione dal giardino dei vicini. Poi si sono arrampicati tramite il tubo del gas fino al primo piano, sul lato della casa più nascosto da sguardi indiscreti. Ci sono ancora l'asse di legno che tiene sollevata la tapparella e una spranga di ferro in giardino. Pericolo scampato, dunque, ma resta la preoccupazione: "Fortunatamente non li abbiamo incontrati - dichiara la padrona di casa - E non hanno fatto in tempo a rubare nulla. Ma l'idea che degli sconosciuti entrino in casa nostra è tremenda". Le indagini sono in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento