menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto in via Vallon, colluttazione tra il ladro e i poliziotti: un arrestato

La segnalazione di una cittadina venerdì sera, quando ha notato uno dei criminali che faceva da "palo" all'angolo con via San Donà. Un arresto

Erano in due, uno che teneva cercava di entrare nelle case e l'altro che teneva d'occhio la strada per controllare che non ci fossero sguardi indiscreti nei paraggi, ma la loro cautela non è servita ad evitare lo scontro con le forze dell'ordine. Per questo due criminali sono stati fermati venerdì sera a Carpenedo, tra via Vallon e via del Rigo. Fondamentale si è rivelata la segnalazione di una cittadina che aveva notato qualcosa di strano e che non ha esitato a contattare le autorità. Uno dei due ladri, però, per evitare la cattura ha ingaggiato una violenta colluttazione con i poliziotti, riuscendo a spedirne uno all'ospedale.

TENTATO FURTO - A segnalare strani movimenti poco dopo le 21.30 di venerdì a Mestre, in via San Donà, è stata una donna, che aveva visto un individuo fuori da una palazzina in ristrutturazione nella tipica posa “da palo”, mentre altri due entravano con fare circospetto all’interno del cantiere, da via Vallon. All’arrivo delle volanti e della pattuglia del commissariato di Mestre, il “palo” è scappato in direzione di via del Rigo, ma è stato bloccato subito dopo dagli agenti: un secondo criminale è stato invece sorpreso mentre tentava di scappare dopo essersi introdotto in un’abitazione confinante con la casa in ristrutturazione. Una volta placcato da uno degli agenti, ha aggredito furiosamente il poliziotto, prima di essere definitivamente bloccato.

DELITTO E CASTIGO - Il delinquente era riuscito ad entrare nella casa forzando una finestra con un cacciavite a stella, recuperato dalle Volanti assieme ad altri arnesi da scasso, ma fortunatamente nelle stanze tutto era ancora in ordine, ad indicare che i criminali non erano riusciti a portare a termine il “colpo” prima di venire sorpresi dalle forze dell'ordine. Portati in questura, i due ladri sono stati identificati per un cittadino albanese di 44 anni (il palo) e un 32 enne di origini moldave, responsabile del furto e dell'aggressione ai poliziotti. Quest'ultimo è stato arrestato per furto in abitazione tentato in concorso, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, mentre il suo complice è stato denunciato per il solo reato di tentato furto in abitazione. L’agente è stato giudicato guaribile in venti giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento