rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Jesolo

Arrestato per tentato omicidio, aveva accoltellato un ragazzo a Jesolo

L'episodio risale alla notte tra il 2 e il 3 luglio. La squadra mobile ha raccolto una serie di indizi che hanno portato alla custodia cautelare nei confronti di un 19enne

La squadra mobile ha arrestato un giovane di 19 anni residente in provincia di Treviso che nella notte tra il 2 e il 3 luglio, a Jesolo, avrebbe ferito con un coltello un altro ragazzo minorenne. Il trevigiano, originario della Costa d'Avorio, è accusato di tentato omicidio. Gli investigatori ritengono che la lite tra i due sia nata per futili motivi, forse degli apprezzamenti non graditi ad una ragazza. Non ci sarebbero, quindi, collegamenti con gli ambienti dello spaccio.

L'attività investigativa, svolta in collaborazione con gli agenti del commissariato, ha permesso di raccogliere vari indizi di colpevolezza che hanno portato alla misura cautelare nei confronti del trevigiano. A supportare le indagini ci sono anche le immagini estrapolate dalle telecamere di sorveglianza, oltre alle testimonianze. L’ordinanza del Gip è stata eseguita nella giornata del 25 luglio.

L'episodio si era verificato appena dentro l'accesso al mare corrispondente a piazza Mazzini. Uno scontro tra due gruppetti di giovani sfociato nell'aggressione violenta con coltello. La vittima, un 17enne, era stata raggiunta da sei fendenti al costato e aveva riportato gravi conseguenze, tra cui il perforamento di un polmone. Tra i primi a soccorrerlo anche un passante.

Il personale del 118 lo aveva poi trasferito all'ospedale di Mestre, dove il minorenne era stato ricoverato per le cure. Subito dopo la polizia si era messa al lavoro per far luce sull'ennesima vicenda di sangue del litorale. Grazie alle cure dei medici il 17enne si è rimesso e, nei giorni scorsi, è uscito dall'ospedale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per tentato omicidio, aveva accoltellato un ragazzo a Jesolo

VeneziaToday è in caricamento