menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di scippare una donna Rincorsi, presi e subito arrestati

E' successo in via Piave a Mestre: un uomo e il proprio complice pensavano di aver trovato una vittima facile, sono finiti in manette

Un altro scippo in strada, un’altra collana al centro della scena, un’altra donna presa di mira. Dopo i ripetuti colpi nel Miranese questa volta l’episodio è capitato a Mestre, ma grazie alla tempestiva segnalazione di un passante i carabinieri hanno potuto piombare sul posto, rintracciare la coppia di ladri e far scattare le manette. Come riporta Il Gazzettino, è successo tutto nei giorni scorsi all’altezza del civico 107 in via Piave.

Per i malviventi quella donna sembrava una “preda” facile facile. Un uomo ha atteso che lei uscisse dalla tabaccheria, le si è avvicinato e ha tentato di strapparle il collier. Ma la signora ha reagito in maniera veemente: ha resistito all’aggressione, si è ribellata, ha cominciato ad urlare nel tentativo di divincolarsi. A quel punto è entrato in scena anche un complice dello scippatore, ma ormai troppi presenti erano stati attratti da quella scena e quindi la coppia di malviventi non ha potuto far altro che darsela a gambe levate.

Di strada però ne hanno fatta ben poca. Un testimone è rimasto telefonicamente in contatto con la sala operativa, guidando le volanti e indicando che i ladri hanno imboccato via Felicati. I malviventi sono stati raggiunti pochi minuti dopo all’angolo con via Col Moschin. Subito accompagnati in caserma ed identificati, è emerso che si trattava di due vecchie conoscenze delle forze dell’ordine: una 31enne originaria del bergamasco e il convivente cagliaritano di 34 anni, residente a Favaro Veneto. Entrambi hanno sul groppone già notevoli precedenti penali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento