rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Mirano

Perde il lavoro e tenta il suicidio la sera della Vigilia di Natale, i carabinieri lo salvano

L'uomo ha cercato di togliersi la vita due volte, ma i militari lo hanno fermato

Al loro arrivo, i carabinieri lo hanno trovato privo di sensi. La loro è stata una corsa contro il tempo: ancora qualche minuto e, probabilmente, quell'uomo sarebbe morto. Invece, sono riusciti a salvarlo. Una tragedia sventata, quella della sera della vigilia di Natale, quando i militari di Noale sono riusciti a fermare in extremis un uomo che stava tentando il suicidio a Mirano.

I carabinieri sono stati allertati da una telefonata al 112 da parte dell'uomo che manifestava intenti suicidi. Immediato l’invio di una pattuglia dell’Arma, che ha raggiunto il luogo segnalato senza azionare nessun lampeggiante e nessuna sirena per evitare di turbare ulteriormente il cittadino del quale, però, a prima vista non c’era traccia.

I militari hanno deciso, quindi, di proseguire con le ricerche, finchè lo hanno trovato, in via Gramsci, impiccato ad un albero. Senza esitare sono scesi dall'auto e lo hanno raggiunto, riuscendo a slegarlo e a risvegliarlo. Nel frattempo, è stata chiamata un'ambulanza. L'uomo è scoppiato a piangere, rivelando ai militari di aver perso il lavoro il giorno prima e di avere problemi familiari con la ex compagna e il figlio. Dopo qualche minuto, ha chiesto di poter prendere le sigarette in casa. E' stato accompagnato dai carabinieri che cercavano di supportarlo, ma qui ha tentato di prendere un coltello. Anche in questo caso, è stato fermato dalle forze dell'ordine ed è stato poi accompagnato in ambilanza nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Dolo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde il lavoro e tenta il suicidio la sera della Vigilia di Natale, i carabinieri lo salvano

VeneziaToday è in caricamento