menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si lancia nel Piave dal ponte per farla finita: salvato dai canoisti di passaggio

Tragedia sfiorata lunedì pomeriggio a San Donà, protagonista un inglese di 35 anni. Sul posto sono giunti i carabinieri e un'ambulanza. L'uomo è affetto da problemi psichici

Disperato, si butta dal ponte nel Piave per farla finita. È accaduto lunedì pomeriggio poco prima delle 16.30, a San Donà: il luogo scelto dall'uomo, 35enne di nazionalità inglese residente in città, è il ponte della Vittoria. Da lì si è gettato nelle acque del fiume, dove fortunatamente è stato visto e prontamente soccorso da alcuni canoisti che si stavano allenando nelle vicinanze.

I soccorritori hanno recuperato il poveretto e lo hanno condotto sano e salvo a riva, dopodiché sul posto è stato fatto intervenire il personale sanitario del 118. L'uomo è stato trasportato all'ospedale di San Donà, dove, sottoposto agli accertamenti del caso, è poi stato ricoverato al reparto di Psichiatria. L'insano gesto sarebbe da ricondurre proprio a problemi di natura psichica: l'inglese, infatti, si era precedentemente allontanato dall'ospedale di Jesolo, dove si trovava volontariamente in cura. Del fatto sono stati allertati anche i carabinieri, giunti sul luogo per gli accertamenti del caso.

L'episodio è avvenuto poche ore dopo un altro suicidio (quest'ultimo, purtroppo, riuscito) andato in scena a Venezia a pochi passi da San Marco: in mattinata un turista di 65 anni si è lanciato nel vuoto dal terzo piano dell'hotel Danieli, trovando la morte sul colpo (DETTAGLI).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento