menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dramma nel Miranese: ragazzina tenta di togliersi la vita, è grave in ospedale

La giovanissima, che ha meno di 15 anni, ha cercato di uccidersi domenica mattina. I genitori avrebbero lanciato l'allarme, dopodiché il trasferimento in elicottero dal 118 a Padova

I sanitari del 118 sono intervenuti in extremis, attuando le manovre rianimatorie del caso. Dopodiché il trasferimento d'urgenza all'ospedale di Padova in elicottero, dove la giovanissima è stata ricoverata in prognosi riservata. Una vicenda che domenica mattina ha tenuto col fiato sospeso quanti hanno assistito all'intervento di personale sanitario e carabinieri di un paese del Miranese, dove una ragazza molto giovane, che ha meno di 15 anni, ha tentato di togliersi la vita impiccandosi a un albero. 

Un gesto che ha lasciato basiti per la sua drammaticità, sulle cui motivazioni i carabinieri effettueranno accertamenti nelle prossime ore per capire cosa e chi abbia indotto la ragazza a tentare di togliersi la vita. A lanciare l'allarme domenica mattina sarebbero stati i genitori, che si sarebbero trovati davanti agli occhi una scena cui nessun padre e nessuna madre vorrebbero assistere. Dopodiché sul posto sono intervenuti il prima possibile i carabinieri e gli operatori del Suem, il cui apporto si è rivelato fondamentale per evitare che tutto si concludesse in tragedia. Nelle ore successive la giovane si trovava ricoverata in prognosi riservata. Le sue condizioni sono monitorate passo, passo dai medici.

In diversi hanno assistito domenica mattina all'atterraggio dell'elicottero del 118. Vicino era in sosta c'era una gazzella dei carabinieri: si è subito capito che era successo qualcosa di grave. I militari cercheranno di far luce sulla vicenda: non è il primo caso purtroppo nel nostro territorio di giovani o adolescenti che, con i loro comportamenti, hanno denotato un forte disagio. In tutti gli ambienti sociali: sia quelli scolastici, sia in quelli virtuali. Come per esempio i social network. In questo caso le motivazioni sarebbero da inscrivere in questo universo "adolescenziale", ma nulla sarà tralasciato nelle indagini dei militari dell'Arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento