menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di uccidere i figli e poi di farla finita, bloccata dai carabinieri

Allarme lunedì mattina nel sestiere San Polo. La signora, che si trovava sola in casa, è stata bloccata dai militari dopo una lunga trattativa

Naturalmente la segnalazione è arrivata subito alla centrale operativa dei carabinieri, che ha inviato sul posto una pattuglia del nucleo natanti. Serviva agire in fretta, vista l'urgenza della situazione. I militari dell'Arma, giunti assieme ai colleghi della stazione di San Marco, hanno ingaggiato una lunga trattativa con la signora. Per cercare di calmarla e di distoglierla dai propri propositi. Finché non si è capito che si trovava da sola in casa.

A quel punto i carabinieri hanno deciso di entrare con l'aiuto dei vigili del fuoco. La signora alla vista degli agenti è corsa in bagno, barricandosi dentro. In mano un grosso coltello da cucina, puntato dritto alla pancia. Le trattative stavano andando per le lunghe, ed era chiaro che la situazione avrebbe potuto precipitare da un momento all'altro. E' in quel momento che un rappresentante delle forze dell'ordine, con mossa fulminea, è riuscito a raggiungere la donna e a disarmarla.

Dopodiché sono intervenuti anche i colleghi, che hanno immobilizzato la padrona di casa finché i sanitari del 118 non l'hanno sedata. Per poi trasportarla all'ospedale Civile, dove è stata sottoposta alle cure del caso. Anche psichiatriche. Nessuno in tutto questo, grazie alla bravura del militare dell'Arma, è rimasto ferito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento