menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto al largo di Chioggia nella notte, la scossa in alto mare

Il fenomeno tellurico a circa otto miglia dalle bocche di porto della città. Registrata una magnitudo 2.3, avvertibile solo attraverso i sismografi

Terremoto stanotte sul fondale dell'Adriatico a poche miglia da Chioggia. La scossa tellurica poco dopo la mezzanotte, almeno secondo l'Ingv, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, le cui strumentazioni hanno registrato un sisma di magnitudo 2.3. Una potenza di cui l'uomo non si accorge nemmeno.

Il punto preciso del sisma è stato a otto miglia a est delle bocche di porto della città clodiense, una zona molto battuta dai pescherecci che venerdì notte si apprestavano a entrare in azione. Naturalmente nel tratto di Adriatico non si sono segnalati problemi e men che meno sulla costa. Fatto sta che il sisma è stato determinato dal movimento della placca tettonica europea "in conflitto" con quella africana. Si creano delle piccole "zolle" che di volta in volta possono assestarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento