Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Terremoto a Venezia: forte scossa, scuole evacuate. Cade una statua

Sisma alle 9 di martedì. Epicentro in Emilia, intensità 5.8 Richter. La statua crollata all'entrata dei Giardini Papadopoli. Quindici scuole hanno chiesto interventi di controllo, altra scossa alle 12.56

AGGIORNAMENTO 12.56: altra scossa di terremoto avvertita distintamente nel Veneziano. Gli allarmi delle auto sono scattati e i lampadari delle case si sono mossi. Secondo i sismologi il fenomeno sismico è stato del 5.3 scala Richter. Alcune persone, memori di quanto accaduto stamane, si sono riversate in strada. Su Twitter e Facebook molti commenti impauriti per la sensazione di impotenza.

 

Sono stati potenziati i turni dei vigili del fuoco. Coloro che erano smontati dal turno di notte anticipano la loro entrata in servizio. Intanto venti di loro sono partiti per l'Emilia. Controlli in un'azienda di via dell'Elettricità a Marghera: ci sarebbero crepe sulla trave portante, che si sarebbe spostata. Nel centro storico lagunare, invece, rimossi cornicioni o camini pericolanti. Decine i casi di questo tipo segnalati.

 

- 15 RICHIESTE DI INTERVENTO NELLE SCUOLE

- L'EDICOLANTE CUI E' CADUTA LA STATUA DAVANTI: "CHE PAURA" - VIDEO

- ANNULLATA LA MANIFESTAZIONE DELL'ANCI DEL 31 MAGGIO

- ANNULLATA LA BOHEME IN PROGRAMMA ALLA FENICE

- RETE WIFI DEL COMUNE APERTA A TUTTI

- CHIUSO IL PONTE DEL PREFETTO

- ORSONI: "LA CITTA' E' VICINA ALLE POPOLAZIONI DELL'EMILIA"

 

LA SCOSSA DI STAMATTINA: LA CRONACA

Ennesima scossa di terremoto avvertita anche nel Veneziano alle 9 e 3 secondi questa mattina. Il sisma è durato qualche decina di secondi, ed è stato sentito soprattutto ai piani alti dei palazzi. Segnalazioni dal Lido, dal centro storico e da tutta la provincia. Un rumore sordo e poi la terra ha iniziato a tremare.

Il terremoto fa crollare una statua ai Giardini Papadopoli

LA STATUA CADUTA AI GIARDINI PAPADOPOLI - L'epicentro ancora una volta nella martoriata Emilia, nel paesino di Medolla, con intensità 5.8 della scala Richter. Purtroppo dalle notizie riguardanti il fenomeno naturale si è passati ben presto a parlare di tragedia. L'ennesima. Alle 13 erano 10 le vittime accertate nelle zone maggiormente colpite dal terremoto. Le stesse di domenica scorsa. Per l'intensità del movimento ondulatorio è caduta una statua vicino a piazzale Roma, sul lato di Santa Croce. Una delle due opere che fanno "da guardia" alla vecchia cancellata di ingresso ai Giardini Papadopoli. I tecnici della Soprintendenza stanno valutando se rimuovere anche l'altra rimasta in sede: altre scosse potrebbero farla cadere a terra. Il manufatto ha sfiorato nella sua traiettoria il chiosco di un venditore ambulante. "Ho avuto tanta paura, ma sono salvo", ha dichiarato. Intanto la polizia locale ha deviato il transito pedonale e messo in sicurezza l'area. Cittadini e turisti dirottati verso il ponte Zuccato, fondamenta del Magazin e fondamenta Condulmer.

 

CONTROLLI A PORTO MARGHERA - Il piano di sicurezza non ha registrato intoppi. Gli operatori della questura stanno controllando i capannoni industriali di Porto Marghera. Priorità in ogni caso a scuole e uffici pubblici, edifici ad alta "densità" di cittadini.

 

VIGILI DEL FUOCO TEMPESTATI - I vigili del fuoco, il cui centralino è stato preso d'assalto, hanno tutti gli uomini fuori per assolvere alle segnalazioni. E' caduto un camino a Mira in via Nazionale, cornicioni a terra a macchia di leopardo in tutta la provincia. Le scuole sono state fatte evacuare per sicurezza, poi si è proceduto ai controlli degli stabili prima di fare rientrare gli studenti in classe. Sono quindici le richieste di intervento da parte degli istituti scolastici veneziani. Tecnici al lavoro in tutti gli uffici pubblici (25 le richieste di intervento negli stabili della Provincia)  per scongiurare evantuali danni. Segnalate molte crepe negli edifici, soprattutto i più vecchi.

 

TRENI - E' stata riaperta la circolazione ferroviaria sulla linea Padova-Bologna e di conseguenza di tutti i treni che da Venezia vanno in direzione sud. Era stata bloccata per permettere i controlli di sicurezza sulla stabilità delle infrastrutture.  Riaperte anche le linee Bologna–Verona, Bologna–Piacenza e Verona-Modena.

 

Serpeggia paura tra le persone più sensibili a questo tipo di fenomeni, soprattutto tramite Facebook e Twitter. In questi casi il "canale" privilegiato per veicolare emozioni e sensazioni comuni.

 

L'EDICOLANTE CUI E' CADUTA LA STATUA DAVANTI: "CHE PAURA"

 

IL VENDITORE AMBULANTE "SFIORATO" DALLA CADUTA DELLA STATUA AI GIARDINI PAPADOPOLI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto a Venezia: forte scossa, scuole evacuate. Cade una statua

VeneziaToday è in caricamento