Cronaca

Terremoti ripetuti sulle Prealpi trevigiane, sentiti anche da noi

I fenomeni sismici alle 11.36, 12.31, 12.50 e 12.54 vicino a Vittorio Veneto. Scosse di 2.4 e 2.8 Richter. Avvertite anche nel Veneto orientale

Sono state scosse lievi, ma in alcuni punti del Veneto orientale sono state percepite. Anche se naturalmente non si può parlare di paura o di gente uscita in strada. Fatto sta che alle 11.36 di lunedì tra le province di Treviso e Belluno si è registrato un terremoto di 2.4 di magnitudo della scala Richter, poi replicato alle 12.31 e alle 12.50, quando si è raggiunta la potenza più elevata: 2.8 Richter. Un altro fenomeno qualche minuto più tardi. E' quindi in corso uno sciame sismico che sta destando qualche preoccupazione tra i cittadini.

L'epicentro è stato localizzato a meno di dieci chilometri di distanza dai comuni di Trichiana, nel Bellunese, e di Cison di Valmarino, nella Marca. Per la precisione a Revine Lago, sulle Prealpi. Nonostante la potenza non elevata del fenomeno, il primo sisma (seguito poi dagli altri) si è sviluppato a 3,5 chilometri di profondità. Un livello superficiale. Per questo motivo dunque sarebbe stato avvertito distintamente dalla popolazione. Anche del Portogruarese e del Veneto orientale. Con segnalazioni che si rincorrono sui social da Torre di Mosto a Concordia Sagittaria, per esempio. Vigili del fuoco naturalmente al lavoro nel Trevigiano per stabilire se si siano registrati danni. Per ora nulli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoti ripetuti sulle Prealpi trevigiane, sentiti anche da noi

VeneziaToday è in caricamento