menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Propaganda per l'Isis: terrorista del web bloccato all'aeroporto di Tessera

Un 30enne bengalese è accusato di creare contenuti che inneggiano al fondamentalismo islamico: gli è stato sequestrato diverso materiale informatico, proseguono le indagini

Si presenta al check-in pronto a prendere il volo per il Bangladesh, viene fermato come presunto sostenitore dell'Isis. Il Gazzettino riporta la storia di H.M., bengalese di trent'anni regolarmente residente in Friuli che, a dispetto di una vita condotta in maniera irreprensibile, sarebbe in realtà autore e divulgatore di materiale a contenuto terroristico diffuso via web. Una sorta di youtuber votato alla causa del fondamentalismo islamico e alla diffusione dell'idea di "guerra santa".

L'uomo è stato intercettato tre settimane fa all'aeroporto Marco Polo di Tessera, da dove avrebbe dovuto prendere l'aereo per Dakka. Nella vita fa il negoziante, ma già dall'ottobre scorso era stato segnalato dalla direzione centrale anticrimine della polizia perché potenzialmente pericoloso, attivo su internet come sostenitore dello Stato auto proclamato di Daesh. È stato bloccato al momento del controllo dei documenti e poi accompagnato negli uffici di polizia per la perquisizione, senza mai opporre resistenza.

Gli agenti gli avrebbero sequestrato due hard disk e altro materiale informatico, che potrebbe rivelarsi utile sia per approfondire la posizione del bengalese sia per individuare eventuali altri fiancheggiatori dell'organizzazione terroristica. Il trentenne per ora è indagato a piede libero per istigazione all’associazione con finalità di terrorismo e di eversione dell’ordine democratico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento