Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Terza dose di vaccino nelle case di riposo: «È la strada contro le sofferenze del Covid»

Sono iniziate stamattina le somministrazioni agli anziani delle strutture del territorio Ulss 3

La terza dose del vaccino è «il fondamentale presidio di salute per gli ospiti delle case di riposo»: lo sottolinea il direttore dei Servizi socio sanitari dell'Ulss 3, Massimo Zuin, che stamattina ha assistito all'avvio delle operazioni in alcune strutture per anziani. «È stata la somministrazione del vaccino, nei mesi scorsi, a garantire ai degenti più fragili la protezione dal Covid-19 - spiega -. La campagna vaccinale ha permesso alle residenze e ai nostri anziani di uscire dall'incubo di un'epidemia pervasiva e causa di molti lutti. Ora si continua su questa strada».

Le prime somministrazioni si sono svolte al centro Nazaret di Zelarino, all'Antica Scuola dei Battuti di Mestre e al centro Relaxxi di Noale: una trentina di pazienti nelle due Rsa mestrine, una sessantina a Noale. Le operazioni proseguiranno nei prossimi giorni e raggiungeranno in totale 3175 anziani ospiti di 31 strutture del territorio dell'Ulss 3: la metà di loro può essere già sottoposta alla terza dose perché è passato tempo a sufficienza dalla seconda, l'altra metà attende via via il proprio turno. Per questa fase è prevista la somministrazione di vaccini a mRna, cioè Pfizer (la grande maggioranza) o Moderna.

Per il dg Edgardo Contato, la vaccinazione permette di «evitare lutti, disagi, isolamento: tutte sofferenze che il virus ha portato in passato dentro le strutture che accolgono gli anziani. Per questo è necessario che tutti, anche i familiari, collaborino per rendere agili e veloci le operazioni di somministrazione». Dal punto di vista organizzativo si replica il coordinamento tra Rsa e azienda sanitaria già attuato nei mesi scorsi, che comprende anche periodici collegamenti in videoconferenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose di vaccino nelle case di riposo: «È la strada contro le sofferenze del Covid»

VeneziaToday è in caricamento