Coronavirus, salgono a 3 le persone contagiate a San Donà di Piave

Ultimo caso registrato alla casa di cura Rizzola. Si tratta di un medico in servizio, posto in isolamento fiduciario per 14 giorni

Terzo caso di contagio da coronavirus a San Donà di Piave: si tratta di un medico residente a Jesolo in servizio alla Casa di cura Anna e Sileno Rizzola, struttura convenzionata con il sistema sanitario nazionale. Attualmente il medico è in isolamento fiduciario domiciliare per i previsti 14 giorni.  Come specificato dall'Ulss 4 in un comunicato, «non appena ricevuta la nota informativa, il personale del dipartimento di prevenzione si è subito attivato per far applicare il protocollo di sorveglianza dei contatti del caso positivo, sia in ambito lavorativo che familiare».

Nuovo caso di Coronavirus a San Donà

Tutte le persone che hanno avuto contatto stretto con l'uomo verranno poste in isolamento fiduciario domiciliare per 14 giorni: saranno giornalmente contattate dagli operatori del Servizio igiene pubblica per monitorare l'eventuale comparsa di sintomi come febbre e disturbi respiratori ed intervenire qualora necessario.

Coronavirus: l'emergenza e i capri espiatori

«Nell'ambito della criticità legata al Covid-19 - spiega il direttore sanitario Adriano Cestrone - la casa di cura Rizzola ha messo in atto tutta una serie di precauzioni per cercare di contenere al massimo i rischi dovuti al virus. In particolare, è stato diramato a tutto il personale un programma di prevenzione dell'infezione da Covid-19 e sono stati messi a disposizione tutti i dispositivi previsti per contenere l'infezione sia per il personale che per gli utenti. In data 5 marzo, alle 14, siamo stati informati della positività del test al medico. Si è provveduto ad un'indagine epidemiologica per mettere in atto tutti i provvedimenti aggiuntivi a quelli già in essere. Si è, pertanto, provveduto a collocare a riposo per 14 giorni il personale sanitario rimasto a contatto con il medico negli ultimi giorni».

Dati del Veneto aggiornati

L'ultimo bollettino regionale (mattina del 6 marzo) riporta 488 casi positivi al coronavirus in tutto il Veneto (si tratta sempre di una cifra complessiva, che comprende gli asintomatici). Rispetto al report precedente, ci sono 29 nuovi casi. Il numero dei decessi è salito a 12 e include un paziente morto nelle ultime ore all'ospedale di Treviso. Tra i 29 nuovi casi, 12 riguardano Verona, 8 Padova, 4 Venezia, 3 Vicenza e per 2 è in corso l'assegnazione. 27 sono i malati attualmente in terapia intensiva, 2 in più rispetto al precedente report.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento