rotate-mobile
Cronaca Castello / Campiello dell'Arsenale

Prosegue il recupero dell'Arsenale: "svelata" la Tesa 105 dopo il restauro

Stamattina il sindaco Giorgio Orsoni ha presentato la conclusione del restauro dell'edificio cinquecentesco, che ospiterà spazi polifunzionali per giovani aziende d'innovazione

“Oggi festeggiamo la conclusione del restauro della Tesa 105 e l'apertura di un ingresso ai cittadini che, dall'area delle Casermette, potranno entrare all'Arsenale”. Queste le parole con cui il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha introdotto la conferenza stampa, svoltasi proprio alla Tesa 105, per inaugurare l'edificio. Sono intervenuti il presidente di Arsenale Spa, Roberto D'Agostino, il direttore generale dell'Agenzia del demanio, Stefano Scalera; presenti anche i progettisti Andres Holguin e David Morales, vincitori del bando internazionale per architetti under 40 sul riuso dello storico edificio.

La Tesa 105 originariamente era un capannone industriale cinquecentesco, di cui è stata conservata intatta la struttura esterna, mentre gli interventi di restauro operati all'interno prevedono al pianoterra un infopoint, una sala polifunzionale, un bookshop e un bar, mentre i due piani sovrastanti, di nuova realizzazione, accoglieranno uffici, sale riunioni e incubatori destinati ad aziende che svolgono attività legate alla ricerca, all'innovazione, all'ambiente.

Orsoni ha ricordato come l'Arsenale spa sia un esempio straordinario di collaborazione tra Agenzia del Demanio e Comune: “Un'invenzione messa in piedi grazie anche al mio contributo e i cui risultati, concreti e positivi, sono davanti ai nostri occhi. L'Arsenale – ha aggiunto il sindaco - è un simbolo e gli interventi fin qui realizzati sono la concretizzazione della nostra idea di città che per l'Arsenale prevede la rivitalizzazione dell'area. Le prospettive sono ottime e quindi si proseguirà nella direzione del recupero totale degli edifici offrendo ampie occasione ai giovani professionisti di esercitare la propria creatività. Venezia guarda al futuro e il recupero e il riuso dell'Arsenale ne è la testimonianza”. Infine il sindaco ha annunciato che la tappa veneziana dell'America's Cup di maggio avrà proprio qui la sua base operativa.


“Il restauro della Tesa 105, arriva dopo le ristrutturazioni delle Tese di San Cristoforo, delle Tese alle Nappe e della Torre di porta Nuova – ha puntualizzato D'Agostino - Siamo riusciti anche in questa occasione a mantenere i tempi e, a consuntivo, avere anche un abbassamento dei costi dell'appalto, per il quale inizialmente erano previsti due milioni e 400mila euro, ridotti poi a un milione 800mila. Questo intervento, che io valuto straordinario, ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi ed è stato selezionato al Salone dei Beni culturali di Ferrara".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue il recupero dell'Arsenale: "svelata" la Tesa 105 dopo il restauro

VeneziaToday è in caricamento