menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La tesa occupata dagli studenti

La tesa occupata dagli studenti

"Questo spazio è per lo studio", biblioteca delle Zattere occupata

Continua la protesta del collettivo Lisc di Ca' Foscari per l'utilizzo delle tese C e D. Oggi avrebbe dovuto partire l'allestimento di una mostra

La querelle riguardante lo sfruttamento degli spazi della biblioteca universitaria delle Zattere torna d'attualità. Stamattina alle 8, infatti, alcuni studenti del collettivo Liberi Saperi Critici hanno preso possesso della tesa C, dove avrebbero dovuto iniziare proprio oggi dei lavori di allestimento di una mostra in previsione dell'inaugurazione della Biennale.

BLITZ STUDENTESCO: "ZATTERE NON SI TOCCA"

Gli spazi, infatti, sarebbero entrati nella disponibilità della fondazione Ca' Foscari, togliendo quindi spazio allo studio. Almeno secondo i manifestanti, che sono entrati alle 8 di mattina dalle porte sul retro (aperte per permettere l'ingresso degli operai) e hanno occupato simbolicamente la tesa, decretando che per oggi continuerà a essere un'aula dove poter preparare gli esami.

"Abbiamo avuto un confronto con la segretaria personale del rettore e con la direttrice del sistema bibliotecario - spiega Marta Canino, una delle portavoci della protesta - un dialogo molto civile in cui ci hanno assicurato che nei periodi dell'anno con magiore richiesta i locali rimarranno a disposizione degli studenti. La tesa è stata chiusa per i "lavori di ampliamento" ma in realtà è stata svuotata completamente ed è pronta ad essere riallestita da questa mattina per la mostra "Capital of nowhere", che dovrebbe essere inaugurata il prossimo 31 maggio". Alle 18 in programma la proiezione di un'intervista al giurista Ugo Mattei sui problemi dell'università.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento