Un test rapido che trova il virus in 7 minuti

È stato presentato questa mattina a Marghera dal professor Rigoli dell'Ulss 2. La velocità dell'analisi permetterà di isolare tempestivamente la persona positiva

Un test rapido che va alla ricerca diretta del coronavirus e dà una risposta in pochi minuti. Costa 12 euro contro i 18 di un normale tampone. Lo ha sperimentato l'Ulss 2 del Veneto «trasferirà tutti i dati allo Spallanzani di Roma e al ministero della Salute perché tengano in considerazione di inserire il test nel piano di sanità pubblica», come ha specificato oggi il presidente della Regione Luca Zaia in occasione del punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera.

Test rapido

«Questo test - ha spiegato Roberto Rigoli, primario di Microbiologia a Treviso e vicepresidente nazionale dei microbiologi - va a prendere l'ipotetico virus nella "cantina' dei batteri", nel retro faringeo, lo stempera in un liquido e lo distribuisce in una "saponetta". Quando si mettono le goccioline nella saponetta, il liquido nasale inizia a migrare e c'è un punto in cui sono presenti degli anticorpi specifici contro il covid19: se esiste il virus, si attacca agli anticorpi specifici, c'è una reazione cromatica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rigoli ha sottolineato che è stato provato su circa mille persone. «Si tratta un test di screening per cui - ha ribadito - non facciamo diagnosi definitiva: se c'è è positivo, ma se lo fosse lo confermiamo con la biologia molecolare. La velocità dell'analisi ci consente immediatamente di isolare, l'ipotetico positivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento