rotate-mobile
Cronaca

Comune di Venezia: luce verde alle Dat, via al testamento biologico

Diventa realtà anche in Laguna un principio civile già adottato in molte città italiane: sarà possibile redigere le Dichiarazioni anticipate di trattamento

A partire da lunedì 8 luglio, con il voto favorevole della maggioranza dei consiglieri comunali, dopo ben tre sedute di dibattito, anche a Venezia, come in molte altre città italiane, sarà possibile redigere le Dat, Dichiarazioni anticipate di trattamento ovvero il cosiddetto Testamento biologico.

I COMMENTI - La delibera, primo firmatario il consigliere Sebastiano Bonzio (Federazione Della Sinistra), che istituisce il regolamento comunale stabilendo principi, definizioni, finalità e forme di tenuta del registro è, per Bonzio che ne dà notizia "un'enorme vittoria nei diritti civili della nostra comunità". "Dopo circa un anno di lavoro in cui abbiamo incontrato tutte le parti coinvolte e interessate, tra cui infermieri, medici, notai ed altri - rileva Bonzio - siamo finalmente riusciti a dare alla città quello che, tengo a precisare, è un servizio aggiuntivo erogato direttamente dal Comune e che servirà per garantire l'esercizio di un diritto civile, solo per chi si sentirà di farlo".

(ANSA)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Venezia: luce verde alle Dat, via al testamento biologico

VeneziaToday è in caricamento