rotate-mobile
Cronaca Marcon

Prese a testate una donna per rubarle la bici, 29enne in carcere

Il ragazzo era riuscito a fuggire dopo l'aggressione minacciando di morte i presenti, ma grazie a un identikit è stato fermato dai carabinieri

Aveva cercato di rubare una bicicletta legata alla stazione di Gaggio, ma era stato scoperto dalla proprietaria e aveva finito col malmenarla per riuscire a “farla franca”. Dopo due mesi di ricerche il delinquente accusato di tentata rapina e lesioni è stato però assicurato alla giustizia.

LA VICENDA – Tutto era iniziato il 12 marzo, quando una donna di Marcon, scesa dal treno alla stazione di Gaggio, aveva notato un uomo che stava armeggiando intorno alla sua bicicletta, parcheggiata negli appositi spazi, tentando di portarla via. La donna aveva quindi cercato di fermare il malvivente, ma questo ha reagito con violenza, prima insultandola e minacciandola e poi passando ai fatti. L'aspirante ladro ha colpito la donna con una testata al volto, stordendola, e poi si è accanito su di lei picchiandola al corpo. Inutile l'intervento dei passanti: il malvivente ha minacciato di morte chiunque si sia parato sulla sua strada ed è fuggito.

L'IDENTIFICAZIONE – La vicenda è stata immediatamente denunciata ai carabinieri della stazione di Marcon, che hanno quindi iniziato a investigare tra la microcriminalità locale per risalire al colpevole. I militari sono riusciti a formulare un identikit del rapinatore e hanno quindi ristretto le loro ricerche rapidamente, arrivando mercoledì sera al fermo del responsabile, un 29enne veneziano. Il giovane violento è stato quindi segnalato all'autorità giudiziaria, che ha emesso un provvedimento cautelare nei suoi confronti. Il ragazzo è stato quindi rintracciato e bloccato da carabinieri e in seguito condotto nel carcere di Venezia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prese a testate una donna per rubarle la bici, 29enne in carcere

VeneziaToday è in caricamento