menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thetis, Cgil: "Cvn paghi il credito da 8 milioni". Pd: "Inaccettabile riorganizzare a spese dei lavoratori"

Il prossimo 5 luglio le commissioni consiliari IX e X discuteranno l'interpellanza del consigliere Pellicani sul futuro della società. Chiesto anche l'intervento della Regione

Il destino di Thetis, società legata al Mose attraverso il Consorzio Venezia Nuova, tornerà sui tavoli che contano mercoledì prossimo, quando nella saletta consiliare di Ca’ Farsetti sarà discussa l’interpellanza del consigliere comunale Pd, Nicola Pellicani, sul futuro della società e sui crediti che avanza dal socio di maggioranza, appunto Cvn: 8 milioni di euro. La Filctem Cgil, tuttavia, non nasconde l’amarezza e il disagio per come l’Amministratore dell'azienda si stia muovendo per difendere l’attività. 

"Ci sembra sbagliato il modo con cui, attraverso una drammatizzazione, - spiegano dalla Filctem Cgil - si cerchi di forzare per arrivare ad ottenere i crediti necessari per continuare ad esercitare un’attività che reputiamo di vitale importanza per l’intera città. Non si può assolutamente mettere a repentaglio il futuro dei lavoratori che non hanno nessuna colpa sulle gestioni sconsiderate che abbiamo visto, e sempre combattuto, in questi anni. Come si possono svolgere le attività con un clima del genere? Siamo seriamente preoccupati ma, allo stesso tempo, pretendiamo si trovino delle soluzioni in tempi rapidi. C’è un dato che ovviamente ci sentiamo il dovere di denunciare - continuano - e cioè gli affidamenti e le consulenze ad altre società, una cosa per noi inconcepibile perché rappresenta una modalità a nostro avviso poco trasparente e che di sicuro mette a repentaglio l’intera attività e l’occupazione oggi presenti".

La necessità di una presa di posizione e di un intervento rapido. "Come possono accadere queste cose dopo gli scandali ai quali abbiamo assistito? Sembra quasi che, per volontà di alcuni, si pensi solo ad una via privatistica che gestisca le questioni pubbliche. In questo contesto, tutto il sistema deve essere salvaguardato, non ci servono prese di posizione politiche o altro, servono interventi forti e determinati perché i tempi di sicuro non si possono ulteriormente dilatare. In questo caso non è solo compito sindacale, c’è la necessità che il Consorzio Venezia Nuova inserisca tra le proprie priorità l’intervento mirato al consolidamento dell’attività Thetis attraverso il ripristino dei crediti che Thetis vanta direttamente dal Consorzio. Ma allo stesso tempo, visto che si tratta per noi di un’emergenza, è necessario che la Regione si metta in prima linea cercando di sanare questa situazione, così come è stato fatto nei confronti di Sifa sulla questione bonifiche di Porto Marghera".

"È inaccettabile l'annuncio sull'avvio del procedimento collettivo di licenziamento per una cinquantina di persone, che significa dimezzare l'azienda - scrive dal canto suo il consigliere comunale Pd, Nicola Pellicani - . È una presa in giro. Solo il mese scorso l'assemblea dei soci aveva deciso di predisporre un piano industriale da presentare entro il 2017, con l'obiettivo di rilanciare l'azienda. Un mese dopo la comunicazione dei licenziamenti. Il sindaco deve attivarsi immediatamente in difesa di Thetis, che oltretutto vanta un credito di ulteriori 5,5 milioni da Roma Tpl Scarl, che è il secondo gestore del trasporto pubblico locale della città.

"I lavoratori hanno già dimostrato un forte senso di responsabilità, disponibili ad affrontare la situazione, chiediamo faccia lo stesso la direzione, perché solo così anche i sacrifici potranno essere compresi - scrive Maria Teresa Menotto, segretaria comunale del Pd Venezia -. Occorre che sul futuro di Thetis e sul rapporto con il Cvn venga fatta chiarezza ed è tempo che l'amministrazione Comunale si occupi della salvaguardia della città e che siano date indicazioni certe su tutta la questione della gestione e manutenzione del Mose."
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento