menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noventa piange il piccolo Tommaso, il suo cuore ha smesso di battere a 4 anni

Il bimbo era affetto da una grave malattia. Il decesso lunedì all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. L'ultimo saluto al palasport del paese alle 14.30: "Da oggi c'è una stella in più"

Il lutto si è impadronito in breve tempo di tutto il paese. Perché una giovane vita si è spenta. Decisamente troppo presto. Tommaso Santin, bimbo di 4 anni di Noventa di Piave, a causa di una brutta malattia è spirato lunedì sera in un letto dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Al suo capezzale i genitori, che non hanno smesso di stargli accanto in ogni momento. Fino all'ineluttabile fine. L'ultimo saluto al piccolo Tommy sarà celebrato venerdì prossimo nel palasport di Noventa alle 14.30. Tra coloro che vorranno essere presenti di certo diversi rappresentanti della CDS Vigilanza, di cui il padre Luca è dipendente.

E' stata proprio il titolare dell'azienda di vigilanza, Helio Costantini, sui social a dare la triste notizia: "Con enorme dispiacere vi comunichiamo che è venuto a mancare il piccolo Tommy, figlio del nostro fidatissimo e caro Luca, al quale, alla moglie e ai suoi cari esprimiamo tutto il nostro dolore, affetto e vicinanza. Una nuova stella brilla nel cielo". I parenti del piccolo (i nonni Bruna, Argia, Pietro, gli zii Cristina, Gino, Sebastiano, Barbara) non chiedono fiori, ma nel caso offerte per la Città della speranza. "Un particolare ringraziamento a tutto il Reparto di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale Ca' Focncello di Treviso e alla Città della Speranza", concludono i suoi cari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento