menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagliuca musica Papa Francesco nel rock sacro del disco "Wake up!"

Il musicista veneziano d'adozione ha un ruolo da protagonista nella produzione: insieme a Dino Doni ha composto la maggior parte dei brani

Papa Francesco in musica, e con lui (virtualmente) c'è anche il "nostro" Tony Pagliuca. Il tastierista rock progressive, ex membro delle Orme, ha messo la sua creatività al servizio del messaggio del pontefice, in occasione della registrazione del cd di musica sacra "Pope Francis - Wake up!". Il musicista, nato a Pescara ma mestrino di adozione, ha scritto con il suo collaboratore Dino Doni, direttore d’orchestra (anche lui veneziano), 6 delle 11 tracce musicali del disco, compresa la title-track.

Il progetto contiene inni sacri della tradizione musicale cristiana, rielaborati da compositori contemporanei anche in chiave rap e rock, ed alcuni estratti di discorsi di Papa Francesco provenienti dall’archivio sonoro della Radio Vaticana. Pagliuca ha raccontato di essere stato contattato due anni fa da don Giulio Neroni della Multimedia San Paolo, con cui collabora sin da quando, nel 1999, ha realizzato l’album con la messa elettronica “La notte della stella”. Facile intuire l'emozione del musicista, quando gli è stato proposto di scrivere le musiche per un album del Papa.

Inizialmente ai due artisti veneziani era stata affidata una sola composizione, legata al canto "Ubi caritas et amor": a quanto pare, però, i committenti si sono entusiasmati per il risultato a tal punto da chiedere ai musicisti di comporre anche altri brani. A rendere particolarmente originale la produzione è proprio la presenza dei discorsi del Papa, inseriti nelle tracce in modo simile a ciò che avviene in un rap. Il disco sarà in vendita dal 13 novembre, ma è disponibile in pre-order su iTunes già dal 25 settembre con la possibilità di scaricare subito il brano che dà il titolo all’album. Parte dei proventi ricavati dalle vendite sarà destinata ad un fondo di sostegno per i rifugiati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento