menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Com'è nato il tornado, come si è mosso, come difendersi dal pericolo: incontro a Dolo

Serata divulgativa al cinema Italia di via Comunetto, venerdì 10 giugno. Evento di Serenissima Meteo, si parla degli eventi climatici che hanno colpito la Riviera l'8 luglio 2015

Sono passati 11 mesi, ma c'è ancora molto da dire sugli eccezionali eventi atmosferici che l'8 luglio 2015 colpirono la Riviera del Brenta tra Pianiga, Mira e Dolo. Ecco perché, venerdì 10 giugno, a partire dalle 20.45, va in scena al cinema teatro Italia di Dolo (via Comunetto 12) una serata divulgativa in cui si parlerà del tornado. O meglio, dei tornadi. Serenissima Meteo presenta un rapporto scientifico che descrive l’interazione tra i fattori meteorologici che hanno determinato la genesi di un vortice così violento, nonché il monitoraggio che ha permesso di seguire l’evoluzione della supercella tornadica sin dai suoi primi stadi di vita, tra cui le immagini del radar meteorologico e l’osservazione diretta delle nubi temporalesche.

Vengono presi in considerazione gli aspetti emotivi e cognitivi del trauma causato dall’impatto con il tornado, attraverso le interviste alla popolazione colpita, con alcuni suggerimenti su come aiutare le persone interessate; e poi vengono illustrati una serie di consigli di autoprotezione per salvaguardare la propria incolumità. Una cospicua parte del lavoro è dedicata alla ricostruzione del percorso seguito dal vortice e all’analisi dei danni da un punto di vista ingegneristico, allo scopo di stimare la velocità del vento seguendo il protocollo della scala EF dei tornado (“Enhanced Fujita scale”).

Infine si evidenziano i vari limiti a cui deve sottostare il meteorologo nella previsione dei fenomeni meteorologici estremi, sia nel tempo che nello spazio, sottolineando l’importanza del cittadino consapevole nel riconoscere ogni segnale di allarme, considerato, tra l’altro, che la pianura veneta è quella più a rischio di fenomeni vorticosi nel territorio nazionale. Si propongono alcune soluzioni tecniche, tra cui bollettini meteorologici costanti e mirati, nel caso di temporali potenzialmente in grado di generare trombe d’aria e un’applicazione per smartphone che possa fornire aggiornamenti in tempo reale, sottoforma di indicazioni visuali e georeferenziate, sugli eventi estremi in corso, tra cui fulmini, forti rovesci di pioggia, grandinate e intense raffiche di vento.

All'incontro partecipano Alberto Polo, sindaco di Dolo, Marco Rabito, previsore del tempo e divulgatore scientifico, Davide Rosa, ingegnere civile e docente superiore, Zuara Mistrorigo, psicologa e docente superiore, Alberto Gobbi, dell'associazione MeteoNetwork. Si tratta di una serata di stampo prettamente divulgativo in cui i relatori di alterneranno e saranno a disposizione per chiarire eventuali dubbi e curiosità del pubblico. La partecipazione è gratuita e sarà possibile, per i presenti, ricevere un cd rom con l'intera pubblicazione previa offerta libera. Il ricavato sarà devoluto all'associazione Famiglie tornado.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento