menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto Occhio Jesolano)

(foto Occhio Jesolano)

Scende per un caffè e vede l'albero abbattersi sulla sua macchina

La trentenne aveva accompagnato i bimbi a scuola, poi neanche il tempo di arrivare al bar e ha sentito lo schianto. Tanto spavento e disagi alla viabilità

Il rumore di uno schianto, pochi secondi e la macchina è distrutta sotto il peso di un grande leccio crollato senza alcun preavviso. È successo a Torre di Mosto, nella via principale del paese, intorno alle 8 di venerdì mattina. Una donna di 30 anni, dopo aver accompagnato i bambini a scuola, aveva parcheggiato la sua Ford C Max lungo via Roma, intenzionata a prendere un caffè in un bar vicino. Questione di secondi: la donna ha fatto in tempo a scendere e fare due passi, quando il grande albero situato accanto alla macchina è precipitato schiacciando e distruggendo la vettura.

La scena si svolgeva davanti agli sguardi esterrefatti dei tanti passanti che in quel momento popolavano la via, nessuno dei quali, per fortuna, è rimasto coinvolto nell'incidente. Subito sono giunti i vigili, seguiti da una ditta specializzata in tagli forestali che ha provveduto a rimuovere l'albero: ma il traffico del paese, bloccato dal leccio che aveva invaso la carreggiata, è rimasto in tilt per due ore.

Sulle motivazioni che hanno portato al crollo dell'albero è giallo: il fusto era evidentemente marcio, probabilmente le piogge dei giorni scorsi hanno contribuito a rendere la pianta instabile. Ma qualcuno punta il dito anche contro il lavori dei nuovi marciapiedi, eseguiti qualche anno fa, che non avrebbero rispettato le radici superficiali degli alberi.

Nessun ferito dunque, solo tanta paura. Per una manciata di secondi, però: tanto che in paese, dove sono iniziati i festeggiamenti per il santo patrono, c'è già chi definisce l'avvenimento il "Miracolo di San Martino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Attualità

    Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento