Tutti in partenza per le ferie, primo weekend di agosto da bollino nero in autostrada

Rallentamenti soprattutto sulla A4 al confine con il Friuli, aree di servizio sovraffollate. Situazione comunque ordinata nel complesso. Traffico previsto anche domenica

Le code e i rallentamenti si susseguono in questo primo sabato di agosto, di quelli da "bollino nero" per la gran quantità di veicoli che si mettono in strada in direzione delle proprie destinazioni vacanziere. Un fiume di auto sulla A4 dirette principalmente verso le località balneari dell’Alto Adriatico e della costa dalmata ha caratterizzato, come ampiamente previsto, la notte fra venerdì 4 e sabato 5 agosto, con code a tratti, rallentamenti e congestioni che si risolvevano e riformavano. Il flusso è cresciuto ulteriormente in mattinata, anche se nel complesso la situazione è abbastanza ordinata: tanto traffico, ma nessuna particolare criticità sulla rete autostradale del Veneziano.

Rallentamenti più pesanti sono segnalati nel tratto di A4 al confine con il Friuli Venezia Giulia: code a tratti si verificano in uscita a San Donà di Piave e tra Meolo e San Giorgio di Nogaro, per poi proseguire a intermittenza su tutto il tratto fino a Trieste. Qualche difficoltà anche sulla tangenziale di Mestre, con rallentamenti e code tra l'uscita Terraglio e il bivio con l'A27, sempre in direzione Trieste. Alcune aree di servizio (Calstorta, Duino) sono state letteralmente prese d'assalto dagli utenti e risultano sovraffollate, se non chiuse per l'afflusso eccessivo.

Le uscite registrate ai caselli nella fascia oraria compresa fra la mezzanotte e le 12 di sabato 5 agosto sono state di circa 64 mila veicoli, con un incremento dell’8% rispetto allo scorso anno. Tantissimi i camper e le roulotte in transito, per la maggior parte con targhe straniere. Alle 13 si registravano lunghe code le code sempre fra Meolo e San Giorgio di Nogaro, code in entrata a Latisana, code in uscita a San Donà e rallentamenti, in uscita, a San Stino di Livenza e Cessalto. Tre i chilometri di coda in uscita alla barriera di Trieste Lisert.

Molto più lunghe le colonne di auto e quindi i tempi di attesa al confine di Dragona (Koper verso Istria-Umago), e a Starod verso Rieka in direzione della costa dalmata. Pochi e di lieve entità gli incidenti, risolti velocemente: si tratta, nella maggior parte dei casi, di piccoli tamponamenti tipici delle situazioni cosiddette di “stop and go”, quando difficilmente gli automobilisti mantengono la distanza di sicurezza. Più volte in mattinata è stato attivato il by pass A27/A28, un percorso alternativo che permette ai veicoli provenienti da Venezia di saltare il tratto di A4 più congestionato per poi rientrare a Portogruaro. Una soluzione adottata per garantire la percorribilità in sicurezza della rete autostradale e che coinvolge tre concessionarie: Autovie Venete, Cav (che gestisce il Passante di Mestre) e Auostrade per l’Italia per quanto riguarda la A27. Reindirizzamento del traffico “virtuale” anche dalla A4 verso la A34 Villesse-Gorizia per evitare un allungamento eccessivo della coda a Trieste Lisert. Per Cav si può parlare di bilancio positivo, visto che "ci si limita a registrare qualche rallentamento fra le 8 e le 9 di mattina fra Padova est e lo sfiocco del Passante all'altezza di Arino, quindi sabato nero scongiurato".

Anche per domenica 6 agosto si prevedono transiti molto elevati, in entrambe le direzioni di marcia, soprattutto nel tratto della A4 compreso tra San Donà di Piave e il nodo di Palmanova in direzione Trieste, ma non dovrebbero esserci congestioni ai caselli della rete.

Acquisto vignette

I viaggiatori diretti in Slovenia potranno acquistare la vignetta in più punti della rete autostradale del NordEst: in  A57 Bazzera Sud; in A4 Fratta Sud, Calstorta, Gonars Sud, Limena Sud;  in A28 Brugnera Sud; in A23 Zugliano Ovest, Fella Est; in A27 Piave Est, evitando così di congestionare l’area di servizio di Duino Sud (ultimo rifornimento in Italia prima del confine con la Slovenia).

Attenzione ai furti nelle aree di servizio

Un fenomeno che si intensifica nelle giornate di esodo estivo. È buona norma non lasciare mai i documenti o gli oggetti di valore all’interno delle auto durante le soste. Autovie Venete, Cav (Passante di Mestre) e Brescia-Padova, in collaborazione con la Polstrada, hanno predisposto una serie di avvisi che sono stati affissi nelle aree di servizio più frequentate e nei punti di rifornimento carburante proprio per mettere in guardia chi viaggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Divieto di circolazione per i mezzi pesanti

Vale per i veicoli di massa superiore alle 7 tonnellate e mezzo venerdì 4 agosto dalle 14.00 alle 22,00 e dalle 8.00 del mattino alle 22.00 di sabato 5 agosto. Domenica 6 agosto, il divieto sarà in vigore dalle 7.00 alle 22.00. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento