menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tram pronto, a Venezia dal primo settembre: si tagliano dieci bus

Confermati i tempi di attivazione del servizio fino a piazzale Roma, ci sarà il 30% di posti in più. Ancora dei dubbi sulla tenuta della rete elettrica

È confermato, tram a Venezia dal primo settembre. Uno degli ultimi test è stato eseguito martedì mattina, alla presenza dell'assessore alla Mobilità, Renato Boraso, oltre che di Massimo Diana di Pmv e di Elio Zaggia di Actv. Solo che, come riporta il Gazzettino, nonostante i risultati positivi del pre-esercizio restano alcune perplessità sulla tenuta della rete elettrica.

Lo ha spiegato l'assossore stesso, specificando che il pre-esercizio (siamo a 13 giornate di prova sulle 15 previste) negli ultimi giorni è stato fatto con 16 veicoli in circolazione: a quanto pare si sono verificate due significative interruzioni (dovute rispettivamente alla bruciatura di un giunto e alla rottura di un "relè"), che però sono sufficienti per destare la preoccupazione degli addetti ai lavori. A fine mese, comunque, la commissione di sicurezza dovrebbe eseguire ulteriori verifiche sul sistema di diagnostica della linea aerea elettrificata, per evitare gli "scatti" e il blocco dell'erogazione. Fin qui, in ogni caso, il tram è stato sottoposto a un grosso carico di lavoro: Pmv parla di 360 ore di moto, 3.500 chilometri percorsi, 244 corse Favaro-Venezia e 360 Mestre-Venezia. Mentre per il 18 agosto è in programma una prova di evacuazione dal mezzo sul ponte della Libertà.

Sulla tratta viaggeranno sei tram all'ora, con una capacità di 1500 posti contro gli attuali mille a disposizione sugli autobus. Tra gli interventi previsti per adeguare la viabilità c'è una corsia riservata a tram, bus e taxi in uscita da piazzale Roma, che dovrebbe ridurre le interferenze con i veicoli e i pedoni. Mentre verso Mestre, sulla bretella d'immissione dal Tronchetto, sarà installato un semaforo. La pista ciclabile sul ponte della Libertà sarà invece attivata tra fine settembre e inizio ottobre, mentre sul tratto dei Pili il progetto definitivo non è ancora approvato. Infine a Mestre c'è il progetto di riordino di piazzale Cialdini, con progressiva eliminazione delle auto.

Per il dettaglio di tutte le modifiche alle linee è possibile scaricare la delibera n. 3 del 7/05/15 a questo link

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento