menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tram bloccato ancora da un'auto, giro di vite per chi intralcia il siluro

Stop di una decina di minuti giovedì mattina in via Beccaria. Mercoledì problemi simili sul Ponte della Libertà. Il servizio verso Venezia "regge"

Dopo il primo giorno di rodaggio, con due stop sul Ponte della Libertà e scene di caos a piazzale Roma e piazzale Cialdini, giovedì sembra essere filato via molto meglio il tram verso Venezia. Beninteso, le lamentele sono rimaste da parte dei cittadini soprattutto sul fronte dei tempi di percorrenza e la necessità di "cambiare" per raggiungere la laguna. C'è chi perde trenta minuti netti (un'ora al giorno se si conteggiano l'andata e il ritorno) sulla propria tabella di marcia per spostarsi da una parte all'altra della città: per lui la nuova organizzazione dei trasporti pubblici mestrini sarà piuttosto difficile da digerire. 

E' il caso di Roberto che sottolinea come "per andare da Mestre Ovest a piazzale Roma ci si mette più del previsto". Per questo mestrino, come per molti altri, viaggiare in maniera "green" e più moderna interessa il giusto. Perché il tram ha tanti pro ma anche alcuni contro. Come il fatto che viaggia su rotaia e quindi gli ostacoli che si trova davanti o vengono rimossi o certo lui non li può aggirare. Una dimostrazione l'hanno avuta i viaggiatori che giovedì mattina si trovavano sulla linea T2 di Marghera: all'altezza di via Beccaria un automobilista indisciplinato ha deciso bene di parcheggiare in modo scorretto, ostruendo il passaggio al "siluro", che si è dovuto fermare. Lo stop è durato una decina di minuti, il tempo che il veicolo venisse rimosso.

Come pochi minuti sono durati i blocchi del giorno precedente sul ponte della Libertà: uno per una Fiat Panda in panne, l'altro per un lidense che è rimasto senza benzina sul ponte translagunare in direzione Mestre. Motivo per cui Actv e polizia municipale nei prossimi giorni con ogni probabilità attueranno un giro di vite su chi lascerà (volontariamente e non certo per motivi di forza maggiore) la propria auto in modo da bloccare il servizio. Tolleranza zero. Specie all'ingresso di piazzale Roma, dove i vigili sono stati impegnati per giorni per cercare di sensibilizzare i conducenti di non sostare, nemmeno "al volo", su rampa Santa Chiara. In attesa della biglietteria "fissa" a breve in piazzale Cialdini dovrebbero arrivare  due biglietterie automatiche.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento