Trasporto locale: da lunedì sperimentazione con taxi e ncc. I costi delle tratte

L'accordo del Comune con i privati e la delibera. Percorsi prestabiliti non di linea. Tariffa unica fino al 18 giugno: «pari al costo di esercizio dei mezzi». Da piazzale Roma a Rialto: 20 euro

Linee taxi acqueo Venezia, foto di archivio

Il trasporto pubblico resta in difficoltà, specialmente in alcune tratte. In un video circolato sui social, ad esempio, si vede la situazione della linea 11 di navigazione, da Pellestrina a Chioggia, alle 14 di oggi, sabato 16 maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto

I disagi non sono diminuiti nei giorni scorsi, secondo le testimonianze e i video. Actv e l'amministrazione stanno cercando di mettere in campo soluzioni alternative. Tra queste, il progetto straordinario del trasporto pubblico non di linea, a tariffa unica per tratte prestabilite, in partenza da lunedì. A darne annuncio è il Comune. Il sindaco Luigi Brugnaro ringrazia i tassisti e le aziende che lo hanno reso possibile, «dimostrano di avere a cuore la città per superare le difficoltà dovute al Covid-19». La giunta ha approvato una delibera che introduce, «in via temporanea e straordinaria, nuove modalità di servizio e tariffazione per il periodo che va da lunedì 18 maggio al 18 giugno, per il trasporto pubblico non di linea, taxi e noleggio con conducente, di portata non superiore alle 20 persone effettuato con natante a motore nell’ambito lagunare del Comune di Venezia».

La tariffa unica

«Un sostegno al sistema dei trasporti della città antica e delle isole, che si pone l’obiettivo di evitare i rallentamenti dei tempi di percorrenza dei trasporti pubblici locali di linea - dice il sindaco - Un contributo dei privati a supporto e non sostitutivo del servizio pubblico». L'accordo prevede l’introduzione di una tariffa unica per tratte stabilite, per un mese da lunedì, con la possibilità che vengano prorogate per altri 30 giorni, poiché le corse «vengono svolte praticamente al costo di esercizio dei mezzi».

Orari e stazioni

Il servizio straordinario funzionerà dalle 6 del mattino alle 24. Sono state individuate le 8 stazioni taxi di origine e destinazione per l’applicazione della tariffa straordinaria. Queste sono: piazzale Roma (comprensiva anche delle due stazioni taxi del Tronchetto e di tutti gli stazi di piazzale Roma), tutti gli stazi della Ferrovia, Rialto (comprensiva di Rialto Cerva e Rialto), San Zaccaria Monumento (comprensiva anche dello stazio di San Marco Molo, Molo Galleggiante, Danieli e Ca’ di Dio), Lido-Santa Maria Elisabetta, Murano Vetrai, Ospedale-Rio dei Mendicanti (nuovo pontile di fronte Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti) e Burano (nuovo pontile).

Tariffe. Servizio emergenza Covid

Per quanto riguarda le tariffe, queste sono state definite da e per ogni collegamento. Per esempio partendo da piazzale Roma si potrà arrivare a Rialto con 20 euro, a San Zaccaria Monumento, San Marco o Ospedale - Rio dei Mendicanti, con 30 euro, al Lido o a Murano con 40 euro e a Burano con 60 euro. Nel caso in cui l’utente chiedesse di raggiungere una destinazione non compresa nelle tratte previste nell’accordo, si applicheranno le tariffe del percorso più vicino all'origine e alla destinazione richiesta, con una maggiorazione prefissata di 10 euro. Infine, le imbarcazioni dedicate a questo servizio saranno riconoscibili grazie all’apposito segnale “Servizio straordinario Emergenza Covid-19”.

I disagi

«Dall’inizio dell’emergenza abbiamo chiesto (con varie interrogazioni) di implementare le linee per garantire il trasporto per i residenti e per i lavoratori. Con la riapertura di alcune attività sarà necessario mettere a disposizione anche ulteriori linee acquee e automobilistiche - intanto nelle ultime settimane - sono continuati i disagi - scrive in un post social Monica Sambo, capogruppo del Pd in Consiglio - . Lunedì inizieranno a riaprire varie attività, dai bar ai ristoranti, ai negozi, così come molti uffici, ma Actv ha reintrodotto poco corse». A soffrire sono le Municipalità di Favaro, la zona di Carpenedo, Malcontenta e i collegamenti verso l'ospedale all'Angelo, via terra. Nei giorni scorsi Actv ha rafforzato le corse automobilistiche in vista delle riaperture del 18 maggio: 6, 6L, 12L, la 7 e la 7E.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Linea 19

Su Favaro i problemi, secondo il capogruppo Pd in consiglio municipale, Alessandro Baglioni, «rimangono e se resta così aumenteranno. Incredibilmente, in tutta la Municipalità, non è prevista l’aggiunta di nemmeno una corsa - afferma -. Sulla linea 19 sono state segnalate nei giorni scorsi corse con punte di 40-50 passeggeri, e si è provveduto solo a tamponare giorno per giorno la situazione mediante l’attivazione di alcune corse bis», comunicate la sera prima, spiega Baglioni, quindo con il solito scarso preavviso. «Oggi nell’ora di punta verso Venezia è previsto solo il 25% delle corse di linea 19 (rispetto al pre-Covid), ma la frequenza è invariata rispetto alla fase 1 dell’emergenza». Altre situazioni «critiche» riguardano: Dese, Tessera, Campalto e Villaggio Laguna. «Chiedo ancora una volta - scrive Baglioni - un immediato intervento», sostenendo che se non ci saranno trasporti aggiuntivi su quelle direttrici a restare penalizzate saranno anche le attività commerciali della Municipalità di Favaro, difficilmente raggiungibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo e viene travolto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento