Incontro tra porto e Ncc: «Necessario regolamentare i trasporti a San Basilio»

«L'Autorità attende una richiesta di incontro, mai pervenuta finora, accompagnata da proposte che verranno valutate». La manifestazione del trasporto con conducente giovedì

Foto: porto di Venezia, immagine d'archivio

Un incontro sulla questione del trasporto nell’area di Santa Marta-San Basilio, ricompresa all’interno del demanio marittimo portuale, si è svolto giovedì al porto di Venezia. In strada la manifestazione degli autotrasportatori contro la decisione dell'Autorità di Sistema Portuale di chiudere il varco. Ricevuta dal porto una delegazione di autotrasportatori della categoria Ncc (Noleggio Con Conducente).

Traffico marittimo e portuale 

L’Ente ha ribadito che in quella zona l’accesso è riservato, in base alle norme vigenti, solo ed esclusivamente a mezzi che rispondano ad esigenze connesse al traffico marittimo e portuale. È pertanto permesso agli autotrasportatori Ncc di accedere per la movimentazione dei crocieristi o per accompagnare e prelevare persone che, per motivi di lavoro, debbano accedere alle attività economiche e alle realtà accademiche che insistono nell’area portuale. L’Autorità di Sistema Portuale ha permesso, in virtù di una politica di positiva interazione fra porto e città, l’accesso per il trasporto di residenti nella medesima area.

Movimentazione di turisti

«È però allo stesso modo evidente che tale area - scrive il porto - bene pubblico che, proprio perché tale, deve essere valorizzato per rispondere a interessi collettivi e non a interessi privati, non può considerarsi in alcun modo luogo destinato alla movimentazione di turisti tout court. Tutto ciò premesso, l’Ente ha richiesto nuovamente agli interlocutori, come peraltro già fatto nel corso di una riunione con i rappresentanti di categoria l’11 settembre 2018, di ricevere una richiesta formale di incontro, richiesta mai pervenuta finora, accompagnata da specifiche, puntuali proposte che verranno valutate sulla base della loro rispondenza alle esigenze connesse al traffico marittimo e portuale».

Gli autotrasportatori

«Il varco è stato chiuso a taxi e Ncc, possono transitare i pedoni, ma i trasportatori che hanno a bordo persone con disabilità non hanno l'accesso, anche se devono andare a trovare parenti a Santa Marta o a San Basilio. Questo è assurdo - afferma un cittadino che ha aderito alla protesta, durante una ripresa video della mobilitazione di giovedì degli Ncc a San Basilio, pubblicata sulla pagina Facebook CMP a Difesa del Cittadino -. Quanto deciso dal porto per noi non è condivisibile. Il trasporto deve avere la possibilità di entrare al pari di un residente. Andremo a manifestare davanti all'autorità portuale». Disagi al traffico e forze dell'ordine sul posto. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento