Cronaca

"Il trasporto che vogliamo". Ecco il documento stilato dai pendolari

Lettera inviata da Legambiente e dai comitati di Quarto d'Altino e del Veneto Orientale alla presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto

Un accurato documento sulla situazione attuale del trasporto pubblico locale, per chiedere alla Provincia di interessarsi concretamente al problema assieme alla Regione. E’ quello inviato nei giorni scosi alla presidente Francesca Zaccariotto dai comitati di pendolari del Veneto Orientale e di Quarto d’Altino assieme a Legambiente. Nel documento è sottolineata “la necessità di migliorare la qualità della vita per chi, quotidianamente, si sposta per lavoro o studio”.

“Sappiamo che le condizioni economiche attuali richiedono attenzione nella programmazione – si legge - , ma sappiamo, anche che il trasporto pubblico, grazie alla sua maggiore sicurezza, riduce una serie di costi indiretti che comunque gravano sulla collettività. Siamo convinti che in materia di trasporto pubblico, siano queste le priorità per l'agenda politica in questa Regione, e per questo vorremmo veder prendere vita una discussione sempre più plurale, che coinvolga direttamente i principali portatori d’interesse: cittadini, associazioni, comitati”.
 
La presidente Zaccariotto ha deciso di diffondere una nota per prendere posizione: "Purtroppo ogni innovazione porta disagi e scompensi iniziali, e va riconosciuto che ci sono tratte ferroviarie in cui il nuovo orario cadenzato ha portato grandi benefici, mentre in altre ci sono dei problemi ancora da risolvere. Posso ben comprendere la difficoltà di armonizzare il tutto. Sono sicuramente  disponibile ad un nuovo tavolo, che riavvii la discussione e il confronto con tutti i soggetti interessati, in primis con la Regione stessa, con Trenitalia e i comitati dei pendolari, per cercare soluzioni concrete e praticabili in merito ai disagi di questi ultimi mesi”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il trasporto che vogliamo". Ecco il documento stilato dai pendolari

VeneziaToday è in caricamento