menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treno pendolari dimentica la fermata Salzano Robegano e "tira dritto", la rabbia sui social

Convoglio 5707 da Bassano a Venezia delle 7 del mattino salta la stazione venerdì. Lavoratori e studenti lasciati a terra nell'ora di punta. Trenitalia si scusa per la "svista"

Non un guasto, né un incidente e neppure uno sciopero. Questione di dimenticanza il mancato passaggio del treno 5707 Bassano-Venezia, venerdì mattina ore 7, alla stazione di Salzano Robegano. E' il treno dei tanti pendolari che sull'arrivo e la puntualità di quel mezzo ogni mattina puntano tutto per giungere alle loro destinazioni quotidiane. Ma venerdì se lo sono visti passare dritto davanti al naso, rimanendo impotenti davanti al binario.

Solo più tardi giunge la risposta di Trenitalia ai reclami dei viaggiatori imbufaliti per l'accaduto. Tutti in ritardo, chi si rassegna ad aspettare il convoglio successivo e chi provvede con mezzi propri a raggiungere la destinazione.

La compagnia scrive una lettera di scuse provando a spiegare che non sono stati problemi tecnici a causare la mancata fermata del treno, ma una dimenticanza del macchinista. Il conducente avrebbe saltato la stazione per "distrazione", provando solo in extremis ad azionare i freni e a fermare la macchina.

Risultato: un nulla di fatto. Con il treno ormai costretto, anche per motivi di sicurezza a proseguire il percorso e un gran odore di bruciato, lo stesso che poi verrà riportato nei racconti degli utenti sulla pagina Facebook "Pendolari Salzano-Robegano", con tanto di foto e contestazioni.

"Il treno 5707 delle 7,05 è appena passato a tutta velocità in stazione senza fermarsi. Abbiamo sentito un forte odore di bruciato. Freni rotti", si legge fra i post. E ancora: "Il treno 5707 delle 7,05 oggi si è dimenticato di fermarsi a Salzano. Un centinaio di pendolari lasciati a terra e in attesa del prossimo treno", oppure: "Ci ha scritto il direttore regionale di Trenitalia, Tiziano Baggio, scusandosi per la mancata fermata del treno 5707 di sta mattina. Lo ringraziamo per il puntuale riscontro e l'impegno dichiarato a offrire un servizio adeguato alle nostre aspettative".

Un treno, quello dei pendolari salzanesi, finito già da molto nel mirino delle polemiche dei viaggiatori per i ritardi e i guasti continui, tanto da diventare spunto per l'apertura di una pagina su Facebook, come bacheca su cui postare gli sfoghi quotidiani dei passeggeri per i disservizi e i disagi causati dal mezzo pubblico.

La dimenticanza del conducente però costituisce una novità assoluta nel novero delle problematiche che ostacolano puntualità ed efficienza del mezzo. E gli sfoghi di rabbia sui social non si fanno attendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento