Treno Lecce-Venezia si ferma due ore al sole: rabbia dei passeggeri

Il convoglio è rimasto bloccato dalle 14 alla stazione di Falconara nelle Marche: 120 minuti al caldo e senza assistenza. All'origine della disavventura un guasto alla locomotiva

Due ore sotto il sole cocente, alle 14 di domenica pomeriggio. Una "sauna" che ha provato ancora di più le centinaia di passeggeri in viaggio con il Frecciabianca da Lecce a Venezia.

IL GUASTO. All'origine del "contrattempo", se così si può definire, un guasto al convoglio: ci sono voluti circa 120 minuti ai tecnici prima di ripristinare la situazione. "Due ore interminabili", hanno pensato i viaggiatori inferociti che, secondo quanto ricostruito finora, non hanno nemmeno saputo con certezza il motivo di quell'interruzione di corsa. Chi non disponeva di una bottiglietta d'acqua, denuncia qualcuno, non è stato nemmeno assistito. Per tutti gli altri, la scorta di bevande e viveri si è rivelata preziosa. Alla fine il convoglio è partito regolarmente ed è arrivato a destinazione con quasi tre ore di ritardo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento