Si finge avvocato: a processo per esercizio abusivo della professione una 51enne di Dolo

La donna alla sbarra a Treviso dopo la denuncia di un'azienda di Castelfranco Veneto (Treviso) che le aveva dato incarico di procedere ad una ingiunzione di pagamento

Esercizio abusivo della professione: questa l'accusa da cui dovrà difendersi una 51enne di Dolo che da quasi vent'anni si finge avvocatessa, motivo per cui sono stati già diversi i procedimenti a suo carico in altre province del Veneto. L'episodio contestato dalla Procura di Treviso alla donna riguarda la denuncia di un'azienda di Castelfranco Veneto (Treviso) che si era rivolta al finto legale per una procedura di ingiunzione di pagamento. La stessa ditta, scoperta l'assenza del titolo della presunta avvocatessa, si è rivolta alla Procura.

Il processo a suo carico si è aperto nella giornata di giovedì. La 51enne è già ben nota ai tribunali veneziani: dopo la laurea in giurisprudenza, durante il praticantato, millantava di essere già un avvocato. Arrivarono le prime denunce e così, quando la donna supera l'esame di abilitazione, l'Ordine degli avvocati prima le nega l'iscrizione e poi procede alla sua radiazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento